Calabria7

Baciamano controverso a Berlusconi: il sindaco di Soriano insorge

sindaco_soriano

(di Nico De Luca)   Cade dalle nuvole, ma da buon professionista non si sottrae alle critiche. E soprattutto da rappresentante di una comunità – Soriano Calabro – tiene a chiarire gesti e situazioni.

Ha prodotto una semi-insurrezione mediatica, quasi una gogna, il gesto del sindaco Vincenzo Bartone, medico pediatra, fotografato nell’atto di baciare la mano al cavaliere Silvio Berlusconi, a Tropea nei giorni scorso a sostegno della candidata governatrice Jole Santelli.

“Ma quale prostrazione! Ma che sottomissione! – spiega con veemenza il primo cittadino della comunità in provincia di Vibo Valentia. 
Berlusconi è lo statista che seguo da quasi venticinque anni, di cui sono fiero ed umile rappresentante sul nostro territorio. Dopo tanti anni me lo sono trovato davanti ed è stato un gesto naturale e di somma ammirazione, non potendolo abbracciare per via delle misure di protezione che gli sono imposte!”

Gli hanno fatto male le accuse di prostrazione e peggio ancora di subalternità persino ‘mafiosa’ che il fango social ha subito iniziato a diffondere.

Sono in Forza Italia dal 1994 – ha detto Bartone tra una visita e l’altra – e non lo avevo mai incontrato di persona. Il mio è stato solo un gesto di affetto.  Mi dissocio assolutamente da qualsiasi forma di prostrazione e soprattutto da tutto quello le accuse di sudditanza che mi sono piovute addosso. Chi mi conosce, i miei cittadini, i miei colleghi di partito, lo sanno bene.

In quel momento soprattutto – conclude  il medico – rappresentavo con la fascia la nobile comunità di Soriano Calabria, laboriosa ed orgogliosa.”

.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Libera Vibo Valentia: “E’ il momento della rinascita”

manfredi

Asfalto cede in pieno centro a Cosenza e bus sprofonda, assessore precisa

Matteo Brancati

Serie C, Rende e Reggina… bene così: il commento (VIDEO)

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content