Calabria7

Bagni pubblici a Catanzaro, questi sconosciuti (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi 

Bagni pubblici a Catanzaro voluti dall’amministrazione Olivo in stato di abbandono..
Sono tre i bagni pubblici nel centro del capoluogo regionale, ma  nessuno dei tre  funziona. I servizi sono situati in piazza Matteotti, Corso Mazzini e villa Margherita.  Tre servizi igienici  ristrutturati e  per qualche tempo  messi in funzione. Al momento due di questi non sono utilizzabili anzi sono in un vero stato di abbandono. Erano stati creati per garantire un servizio civile si residenti e ai visitatori.
Solo i servizi igienici di villa Margherita sono stati riaperti da pochissimo. Un cittadino ci spiega che sono state tante le segnalazioni e finalmente tutto è stato sistemato e reso accessibile
I servizi in piazza Matteotti sono chiusi,  ma non per tutti . Un lucchetto rende inaccessibili i bagni ma alcuni cittadini  (che ci hanno indicato essere appartenenti ad enti pubblici ) nel bel mezzo del servizio hanno tolto fuori le chiavi entrando in uno loro spazio riservato. Insomma servizi igienici pubblici o privati?
Su Corso Mazzini proprio sotto una delle scalinate più bella del capoluogo si nascondono i bagni pubblici,  che si pubblico hanno ben poco visto che da anni sono ormai inaccessibili.

Situazione peggiore nella zona marinara della città dove non sono mai stati creati.
Già nel 2010 le richieste relative ai bagni pubblici e alla loro funzionalità. Una polemica lunghissima anche perché la vita di questi servizi igienici pubblici è stata molto travagliata.

Al momento due delle tre strutture in centro non sono utilizzabili e sono fatiscenti.  Da ricordare anche la mancanza di servizi igienici dedicati ai disabili. Catanzaro sembra una città disattenta ai bisogni primari di chi è un difficoltà. Basterebbe ripristinare i bagni pubblici esistenti e renderli utilizzabili da tutti per dare un piccolo segnale di cambiamento e di civiltà.
Non è da dimenticare che per questi servizi adesso chiusi ed abbandonati sono stati utilizzati soldi pubblici del cittadini che hanno diritto ai servizi per i quali hanno pagato anni fa.

Articoli Correlati

Catanzaro, cinghiale approda a nuoto sulla spiaggia di Lido (VIDEO)

Matteo Brancati

Regione, Oliverio visita Accademia Belle Arti Catanzaro

Matteo Brancati

Tenta di spegnere incendio in garage e avverte malore

Matteo Brancati