Calabria7

Ballottaggio Catanzaro, l’ultimo comizio di Fiorita: “Sarò un sindaco felice di una città felice” (VIDEO)

“Un sindaco felice di una città felice”. E’ il sogno che Nicola Fiorita spera possa trasformarsi in realtà domenica sera al termine del turno di ballottaggio che lo vedrà sfidare Valerio Donato al termine di un lunga corsa avviata verso l’epilogo finale. “Ultime ore bellissime di una campagna elettorale entusiasmante, che abbiamo condotto con grande trasparenza e con grande linearità – dichiara l’aspirante primo cittadino del centrosinistra – puntando sulla partecipazione e sul coinvolgimento dei cittadini. Abbiamo già messo in campo dei progetti, scegliendo prima della chiusura della campagna elettorale le persone cui affidare sanità e sicurezza. Una cosa inconsueta, perché noi siamo qui per fare quello che nessuno ha mai fatto a Catanzaro. Credo sia una cosa bellissima e straordinaria per una persona poter essere il sindaco della propria città e ciò sarà ancora più bello se riusciremo a restituire orgoglio e felicità a Catanzaro. Sarò il sindaco felice di una città felice”.

L’ultimo attacco a Donato

Nicola Fiorita ha trascorso le ultime ore della campagna elettorale prima del silenzio che precederà il voto in piazza Garibaldi a Lido e poi al parco Gaslini. Tra una passeggiata ed un’altra non sono mancate le frecciate lanciate contro l’avversario: “Valerio Donato rappresenta il vecchio sistema che cerca in tutti i modi di resistere al vento del cambiamento. In queste ore a Catanzaro sta nascendo un mondo nuovo e nessuno lo può fermare. Oggi per la prima volta questa città, umiliata e sfregiata nel corso degli anni, ha davanti a sé la possibilità di dare una svolta alla propria storia mettendo una croce su Fiorita. Non c’è più spazio per la rassegnazione, noi possiamo cambiare la storia di questa città: abbiamo detto che se non lo faremo ce ne andremo da soli”.

Una task force per il Pnrr

Decoro urbano, pulizia straordinaria, acqua le priorità di Nicola Fiorata in caso di vittoria: “Ci saranno molte cose da cui iniziare. Restituire un po’ di decoro urbano, la pulizia straordinaria, l’acqua, prendere subito in mano i fascicoli del PSC e del depuratore ma anche rispondere subito alle esigenze pressanti dei cittadini. C’è una stagione turistica che sta iniziando senza investimenti e bisognerà mettere in campo una task force per il Pnrr. Inoltre, bisognerà programmare il ritorno a scuola, che è una risorsa e non un problema come è stato fatto passare in questi ultimi anni”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Elezioni Lamezia, Rampelli (FdI) “Siamo il primo partito in città”

Matteo Brancati

Convocato il Consiglio regionale, all’ordine del giorno i fondi europei

Damiana Riverso

Coronavirus, al via la campagna vaccinale dell’Università della Calabria

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content