Calabria7

Bancarotta fraudolenta: arrestato amministratore catanzarese (NOME)

bancarotta fraudolenta catanzaro

Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro, eseguendo un provvedimento di carcerazione emesso dalla locale Procura della Repubblica, ha tratto in arresto Fortunato Lucio Pennestrì, residente a Borgia, centro alle porte del capoluogo calabrese, condannato in via definitiva a 4 anni e 6 mesi di reclusione per reati fallimentari.

Il 57enne, ex titolare di uno studio medico specialistico con sede a Catanzaro, si era reso protagonista di un grave episodio di bancarotta fraudolenta avvenuto nel 2011 in quanto, al fine di arrecare un pregiudizio ai creditori, aveva occultato la documentazione contabile e distratto diversi beni della società, tra i quali numerose apparecchiature mediche, pc e arredi per ufficio.

La Procura della Repubblica di Catanzaro, a seguito della condanna inflitta dal Tribunale, divenuta irrevocabile nello scorso mese di maggio, ha emesso il conseguente provvedimento di carcerazione, eseguito dai finanzieri della tenenza di Soverato che hanno associato l’uomo alla casa circondariale di Siano.

Il provvedimento, inoltre, ha sottoposto l’uomo alle pene accessorie dell’inabilitazione all’esercizio di un’impresa commerciale, dell’incapacità di esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa e dell’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lavaggio inerti e discarica sotto sequestro nel Cosentino

Mirko

Si finge malato a lavoro per farne un altro, sequestro per truffa

manfredi

Rifiuti in piazzale scuola nel Cosentino, denunciato titolare ditta

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content