Bancarotta fraudolenta, Pittelli risponde al gip di Catanzaro e i suoi legali chiedono la revoca dei domiciliari

Il noto penalista catanzarese è stato nuovamente arrestato qualche giorno fa nell'ambito di un'altra inchiesta della Procura di Catanzaro
pittelli

Interrogatorio di garanzia per l’avvocato Giancarlo Pittelli finito agli arresti domiciliari nell’ambito di un’altra inchiesta della Procura di Catanzaro che ruota intorno alla gestione e al fallimento dell’At alberghiera.

Il noto penalista di Catanzaro, difeso dagli avvocati Astolfo D’Amato e Guido Contestabile, ha risposto alle domande del gip riconoscendo di essere stato l’effettivo gestore dell’At alberghiera e chiarendo i fatti che gli sono stati contestati. Secondo quanto reso noto dai suoi legali, Pitteli ha offerto “una ricostruzione lucida degli eventi e corroborandola con documenti”. A margine dell’interrogatorio di garanzia è stata avanzata richiesta di revoca o sostituzione della misura cautelare. I difensori di Pittelli hanno, tra l’altro, annunciato di avere depositato apposita istanza al Tribunale del Riesame di Catanzaro.

Le ipotesi accusatorie

Secondo la Procura, Giancarlo Pittelli avrebbe venduto un terreno situato nel comune di Stalettì alla società “Sarusi”, riconducibile allo stesso Pittelli, e avrebbe messo poi in liquidazione la At Alberghiera Turistica per evitare il pagamento di un debito che quest’ultima società aveva verso la Regione Calabria del valore di 800mila euro per un finanziamento ricevuto e mai restituito.  Nel 2012 vi era stata un’intimazione di pagamento “e per evitare successive procedure esecutive sui beni della At Alberghiera era necessario svuotarla dell’unico cespite di posta attiva, ossia il terreno sito in Stalettì”, si apprende dall’inchiesta.

LEGGI ANCHE | La testa di legno reclutata per realizzare il piano di Pittelli e del commercialista con la complicità del notaio

LEGGI ANCHE | Quel villaggio turistico a Stalettì mai realizzato. Dall’informativa della Finanza al nuovo arresto di Pittelli

LEGGI ANCHE | Bancarotta fraudolenta, il noto penalista Pittelli ai domiciliari. Sequestrati 77mila euro a un secondo indagato

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La protesta è lanciata da CGIL, CISL e UIL e si terrà in contemporanea nelle province di Reggio, Cosenza e Crotone
La rappresentanza femminile in Parlamento è diminuita e c'è ancora incitamento all'odio contro le donne, le ragazze Lgbtq+ e i disabili sui media
La presidente dell’Ong “Bon’t worry” sull’episodio di violenza: “Casa di cura pagata dal servizio sanitario, nessuno l’ha ancora ascoltata”
Hanno partecipato all’incontro alla Cittadella operatori del territorio e players nazionali ed internazionali del segmento
A comprarla, al termine di una trattativa riservata, è stato l'economista Gianni Profita, rettore di un’università internazionale a Roma
Per la giustizia, la paziente, "se fosse stata assistita in una struttura ‘pulita’, sarebbe stata esposta solo ai rischi legati alla sua cardiopatia"
Nella seconda metà di febbraio tempo instabile e movimentato, con rischio di fenomeni intensi anche a carattere temporalesco
Tra le attrazioni, la sfilata delle mascherine, musica, performance, il raduno dei giganti e il carro allegorico
La droga era nascosta in uno spazio ad uso comune dei detenuti e presso una camera detentiva dell’Istituto
Arrivano le triennali in “Scienze e tecnologie per le attività motorie e sportive”, “Ingegneria biomedica” e la magistrale in “Lingue, traduzione e comunicazione internazionale”
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved