BASSO PROFILO | In aula le rivelazioni del neo pentito. Attesa per le dichiarazioni della moglie

Il collaboratore di giustizia ha confermato quanto dichiarato a verbale svelando un retroscena: "Ho fornito schede sim per un omicidio"

di Gabriella Passariello- Ha parlato per la prima volta in aula il neo pentito Tommaso Rosa, imputato per associazione a delinquere di tipo mafioso, reati fiscali aggravati dalla mafiosità e trasferimento fraudolento di valori, nell’ambito del processo Basso Profilo che si sta celebrando con rito abbreviato e con cui la Dda di Catanzaro, guidata dal procuratore capo Nicola Gratteri, ha svelato gli intrecci più nascosti tra ‘ndrangheta, imprenditoria e politica. Ha confermato quanto dichiarato nel verbale datato 21 settembre scorso e depositato dal pm Paolo Sirleo al gup del Tribunale di Catanzaro, chiarendo i motivi che lo hanno spinto a collaborare con la giustizia, evidenziando i suoi rapporti con la cosca di Roccabernarda, con gli imprenditori Antonio Gallo e Umberto Gigliotta e precisando il giro di truffe e di false fatturazioni (LEGGI QUI).

“Schede sim per l’omicidio Castiglione”

“Schede sim per l’omicidio Castiglione”

Rispetto a quanto affermato in atti, da una località protetta in video conferenza ha però aggiunto un inedito. Ha riferito davanti al pm della distrettuale, al gup e agli avvocati presenti in aula, retroscena riguardanti l’omicidio di Rocco Castiglione avvenuto il 31 maggio 2014, freddato da colpi di fucile caricato a pallettoni, nelle campagne di Roccabernarda. Un delitto, che secondo la Dda di Catanzaro, avrebbe segnato il passaggio di consegne dai Castiglione alla famiglia Bagnato e su cui  la Corte di Assise di Catanzaro ha sentenziato cinque condanne per mandanti ed esecutori(LEGGI QUI).  Al pentito sarebbe stato proposto, in base alle sue dichiarazioni, un ruolo attivo per quell’omicidio, ma per evitarne il coinvolgimento si sarebbe dato malato. Rosa ha ammesso però di aver fornito schede sim a Domenico Iaquinta che per quel delitto in primo grado ha ricevuto 12 anni di reclusione.

Attesa per le dichiarazioni della moglie del pentito

In aula ripresa di spalle da un sito protetto anche la moglie di Tommaso Rosa, Concetta Di Noia, imputata per associazione a delinquere finalizzata alle false fatturazioni con l’aggravante di aver agevolato la cosca Trapasso. La donna, che ha cambiato avvocato, ha dichiarato al giudice di voler parlare. C’è grande attesa per conoscere il contenuto della sua audizione calendarizzata per il prossimo 21 ottobre.

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, spunta in aula un nuovo collaboratore di giustizia (NOME)

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, le mazzette di Gallo a Grande Aracri: “il 7% per ogni appalto”

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, gli affari di Gigliotta con i Gaglianesi e i Trapasso nella nuova informativa della Dia

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, si aggrava la posizione di Gigliotta: i pm muovono nuove contestazioni

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, Talarico e il nipote del prete raccomandato per superare gli esami a Catanzaro

LEGGI ANCHE | Maxi blitz “Basso Profilo”, la Dda di Catanzaro chiede il processo per 78 imputati (NOMI)

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il sistema delle truffe a Catanzaro e il ruolo dell’imprenditore Gigliotta

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, altri guai per i Brutto: denunciati per evasione dai domiciliari

LEGGI ANCHE | Voti in cambio di appalti, il ruolo dei Brutto a sostegno dell’Udc e l’imprenditore al servizio del clan

LEGGI ANCHE | Atti falsi per intestare società a teste di legno: “il notaio Guglielmo deve chiudere un occhio”

LEGGI ANCHE | Dall’aeroporto di Crotone al Pugliese di Catanzaro, gli appalti del “principino” nel mirino della Dda

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il notaio Guglielmo al Riesame. La difesa presenta un dossier

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il Riesame sul notaio Guglielmo: “Nuove conversazioni smontano le accuse”

LEGGI. ANCHE | “Basso Profilo”, il decreto di intercettazione che inguaia politici e imprenditori

LEGGI ANCHE | “Basso Profilo”, le spie dell’imprenditore Gallo all’interno della polizia giudiziaria

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il Riesame sui Brutto: “Cerniera tra corrotto e corruttore. Privi di scrupoli

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il notaio Rocco Guglielmo può tornare a lavorare

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, le assunzioni fittizie a spese del Comune: “Sono stato il più scaltro”

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, le soffiate del finanziere al consigliere di Catanzaro: da Farmaeko alla Verdeoro

LEGGI ANCHE | Operazione Basso Profilo, da Talarico a Guglielmo: 50 misure cautelari (NOMI)

LEGGI ANCHE | Basso Profilo di Gallo tracciato dai pentiti: ” ‘ndranghetista senza battesimo”

LEGGI ANCHE | Gli atti inediti di Basso Profilo, gli appalti facili a Gallo e la “mazzetta” a Talarico

LEGGI ANCHE | Non era sua la voce intercettata: incubo finito per l’ex assessore arrestato ingiustamente

LEGGI ANCHE | Ironia della sorte per Gallo, da intoccabile a “Borderland” in carcere con “Basso Profilo”

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, Gratteri: “Ecco il patto tra ‘ndrangheta, imprenditoria e politica”

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, il massone catanzarese al servizio dell’imprenditore Gigliotta

LEGGI ANCHE | Basso Profilo, la loggia massonica Pasquale Saraco: “Abbiamo espulso Marinaro”

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il ministro delle Infrastrutture Salvini era in collegamento telefonico con gli "Stati generali del Mediterraneo” a Gizzeria
Nel cortile esterno della scuola è stato rinvenuto un involucro di carta contenente sostanza stupefacente tipo hashish
Ha perso il lavoro dopo una lezione durante la quale ha mostrato il David di Michelangelo, ritenuto ‘pornografico’ dai genitori degli alunni
"Sono io il vero colpevole. Devo lottare per Sabrina e Cosima, sono innocenti e ho paura che mia figlia la faccia finita per colpa mia"
La straziante lettera della sorella di Francesco Pio, il 18enne ucciso a Mergellina: “Ti hanno portato via senza un perché, una spiegazione”
"Avvio sbagliato delle procedure. Non possiamo perdere al Sud opportunità di infrastrutturazione strategiche, come quelle idriche"
M5S: "Un blitz in piena regola è quello che in sede di giunta per le elezioni FI e Lega intendono compiere per sovvertire l'esito del voto"
I due sono ritenuti mandanti del duplice omicidio dei carabinieri Antonino Fava e Vincenzo Garofalo, uccisi nel 1994
"Dopo la tragedia nel quartiere Pistoia ci saremmo aspettati di più. L'azione del Comune nelle politiche sociali è molto deludente"
Dopo l'inaugurazione del monumento nella chiesa della Santissima Annunzia di Cutro si è svolto il concerto solenne in memoria delle vittime
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved