Calabria7

“Basso Profilo”, l’imprenditrice Glenda Giglio si è dichiarata estranea ai fatti davanti al gip

Ha fornito la sua versione dei fatti Glenda Giglio indagata per concorso esterno in associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni, distrazione di fondi e turbativa d’asta nell’ambito dell’inchiesta istruita dalla Dda di Catanzaro nome in codice “Basso Profilo”.

Accompagnata dai legali Andrea Gareri e Antonio Lomonaco, durante l’interrogatorio di garanzia, l’ex presidente dei giovani industriali di Crotone ha contestato le ipotesi d’accusa davanti al gip Alfredo Ferraro firmatario dell’ordinanza che ha portato a 50 misure cautelari, dichiarandosi estranea ai fatti contestati. I legali difensori hanno chiesto, in prima battuta, la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari e in subordine una misura più gradata.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, acqua torna potabile a Lido. Vietata a Santo Ianni

manfredi

Rissa a Castelsilano, sequestrata mazza di ferro e arrestate quattro persone

Mirko

Corruzione sull’asse Polizia giudiziaria – Asp, il pm: “Due a giudizio, una condanna”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content