Calabria7

Il braccio destro del generale Figliuolo nella nuova squadra per cambiare la sanità calabrese

occhiuto roberto

Sarà al servizio della Regione Calabria nella lotta al Covid 19 e nella riorganizzazione dei pronto soccorso e dell’emergenza-urgenza. Sono questi i compiti che attenderanno il generale dell’Esercito Antonio Battistini, designato, con un decreto della Regione Calabria, a supportare l’azione del commissario straordinario di “Azienda Zero”, il nuovo ente di governance della sanità calabrese istituito a fine 2021 su input del governatore e commissario Roberto Occhiuto.

Il decreto

Nel decreto c’è scritto che a sottolineare la necessità di avere a supporto un profilo quale quello di Battistini, super-esperto nel settore della logistica e già “braccio destro” del commissario straordinario anti Covid 19, il generale Francesco Paolo Figliuolo, è stato il management di “Azienda Zero”, che ha richiesto “una figura professionale che possa fornire un qualificato supporto per la gestione dell’emergenza Covid-19, tenuto conto dell’andamento epidemiologico sul territorio regionale e alla luce della recrudescenza determinatasi in ragione della maggiore diffusività riscontratasi nella sottovarianti Omicron”.

Ad “Azienda Zero” inoltre Battistini – sempre secondo quanto riporta il decreto regionale – avrà anche il compito di “definire la progettazione organizzativa della rete di emergenza/urgenza e dei relativi protocolli funzionali, da definirsi altresì in modo coerente con i contenuti delle schede del Por allegate al Programma operativo regionale Pnrr” e di occuparsi “delle gravi carenze strutturali, organizzative e tecnologiche in cui versano i Pronto soccorso regionali”.  Il decreto della Regione Calabria inoltre allega anche il curriculum del generale Battistini, che in passato – si specifica – “ha svolto le funzioni di componente del gruppo di lavoro ‘Sviluppo di sinergie tra sanità militare e sistemi sanitari regionali” ed è stato direttore sanitario delle Forze operative terrestri e capo del gruppo di lavoro sulle sinergie militari dello Stato Maggiore dell’Esercito”, inoltre  “si è occupato della ideazione e conclusione dei protocolli di intesa con diverse Regioni mediante l’inclusione del personale sanitario militare all’interno dei pronto soccorso degli ospedali presenti sui territori regionali”. Il decreto inoltre dà atto al generale Battistini del “valido supporto fornito alla Regione Calabria nelle azioni di contrasto all’emergenza sanitaria causata dalla pandemia Covid-19”.
Il decreto della Regione Calabria infine conferisce al generale Battistini ”incarico di prestazione d’opera intellettuale ai sensi degli articoli 2229-2238 del codice civile, per la durata di dodici mesi, finalizzato al supporto al commissario straordinario di Azienda Zero”, per un compenso di 75mila euro omnicomprensivi “in considerazione della particolare complessità e rilevanza delle attività” delle quali si dovrà occupare.

Il benvenuto di Occhiuto

“Benvenuto al generale Antonio Battistini nella nuova squadra per cambiare la sanità calabrese. Mi ha dato consigli e supporto preziosi nei mesi passati, quando era tra i primissimi collaboratori del generale Figliuolo. Uomo di grande esperienza, è stato ai vertici della sanità militare, ed è un esperto di logistica. Saprà essere utile ad Azienda Zero e alla sanità calabrese in questi mesi nei quali dovremo riformarla”. Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Dal Comune di Monterosso un “doveroso omaggio” al referente sanitario aziendale dell’Asp di Vibo

Alessandro De Padova

Altra vittima per Covid in Calabria, 55enne muore al Pugliese di Catanzaro

Mirko

Catanzaro, Mirarchi: “Nessuno ha sottovalutato la questione della gestione cimiteriale”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content