Beccate in casa con eroina, arrestate due donne a Catanzaro

Una delle due donne, alla vista delle forze dell'ordine, ha lanciato lo stupefacente dal balcone sul retro
jason

Due donne catanzaresi, V.P.S. e P.L., – rispettivamente di 47 e 27 anni – sono state arrestate dagli Agenti della Squadra Volante per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’arresto è avvenuto in seguito ad un mirato controllo in Viale Isonzo a Catanzaro, sulle persone sottoposte agli arresti domiciliari, ove abita anche la 47enne.

Le indagini

Le indagini

V.P.S., affacciata dalla veranda, alla vista dell’auto della Polizia è rientrata subito in casa urlando una frase gergale utilizzata dai rom per segnalare la presenza delle forze dell’ordine. Gli Agenti, opportunamente posizionati nella zona, hanno notato il tutto. La 27enne ha repentinamente lanciato dal balcone del retro della stessa abitazione un oggetto, immediatamente recuperato dagli operatori. Un bicchiere di plastica con un involucro di cellophane contenente eroina e un bilancino di precisione ancora intriso della medesima sostanza nonché alcuni ritagli di cellophane trasparente solitamente usati per il confezionamento delle dosi.

Gli Agenti hanno eseguito una perquisizione all’interno dell’appartamento scovando, in un cassetto ben occultata, un involucro di carta con circa 10 grammi del tipo “mannite”, comunemente utilizzata per tagliare lo stupefacente. La perquisizione personale ha consentito di trovare, addosso alla 27enne, un borsellino con 234 euro suddivisi in banconote da 10 e 20 euro e varie monete, verosimilmente proventi di spaccio. Lo stupefacente ritrovato – la cui natura di eroina del peso di oltre 5 grammi è stata confermata dalle analisi di laboratorio eseguite dal Gabinetto provinciale della Polizia Scientifica – e il denaro, sono stati sequestrati.

V.P.S. si è resa responsabile, inoltre, della violazione alle prescrizioni della misura cautelare degli arresti domiciliari (coinvolta nella recente operazione denominata “Relay”), in quanto ospitava nella propria abitazione una persona con lei non convivente. Dopo l’arresto, su disposizione del pm di turno, le due donne sono state sottoposte alla misura degli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni. Nella successiva udienza, con rito direttissimo, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto per la 47enne il regime degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il sistema di allerta tsunami degli Stati Uniti ha emesso un allarme per Indonesia, Malesia, Palau e Filippine.
E' stata richiamata sull'area l'autogru dei vigili del fuoco per procedere al delicato recupero e prevenire ulteriori danni
E' quanto afferma in una nota l'avvocato Paolo Perrone, in merito all'inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria
La situazione surreale durante l'evento di Amburgo. Ecco il girone dell'Italia
Incontro con l'amministratore unico Amc e la componente della segreteria regionale Pd
Si è conclusa la fase eruttiva dal cratere di Sud-Est del vulcano: per postare video e foto problemi al traffico a Catania
I silani non reagiscono alla sconfitta nel derby e cadono sotto i colpi dell'ex Casasola e di Raimondo (doppietta)
L'azienda in questione è la stessa in cui un'operatrice era stata licenziata per aver detto una parolaccia a una cliente durante una telefonata
Il presidente della Società sportiva e cristiana gioiese don Gaudioso Mercuri ha sottoscritto Il “Patto di amicizia” nel Palazzo Papale di Anagni
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved