Calabria7

Beccati a cacciare esemplari di specie protette, due denunce nel Cosentino

galatro

Due cacciatori, uno di Cassano Allo Ionio e uno di Villapiana – comuni in provincia di Cosenza – sono stati denunciati dai carabinieri forestale di Corigliano per violazioni alla normativa sulla caccia. Il primo è stato fermato in località Mezzano nel territorio di Villapiana mentre esercitava l’attività venatoria all’interno di un uliveto. Dal controllo è emerso come l’uomo avesse da poco abbattuto una Tortora dal Collare, specie protetta ai sensi della convenzione di Berna, che non la include tra quelle  cacciabili proprio per garantirne la conservazione.

Un’altra attività è stata estesa nel comune di Cassano Allo Ionio in località Caccianova dove i militari hanno controllato diversi cacciatori di origine toscana accompagnati, per l’occasione, da una persona del luogo. Quest’ultima è stata denunciata per aver abbattuto esemplari di Merlo, avifauna non cacciabile in tale periodo. I militari di Corigliano sono stati supportati  dagli specialisti del Soarda – Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in danno degli Animali – che in questo periodo ha esteso i suoi controlli anche nella provincia di Reggio Calabria. Sono stati posti sotto sequestro le munizioni e le armi utilizzate per l’attività venatoria dei due cacciatori.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Verifiche antimafia sui candidati, tuona la Lega: “Non sostituire incandidabili con moglie e parenti”

Maria Teresa Improta

Applausi al “Rendano” per Claudia Gerini

Matteo Brancati

Consiglio regionale della Calabria illuminato con i colori della bandiera Ucraina

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content