Beccato con marijuana e balancino di precisione: assolto nel Cosentino perché “il fatto non sussiste”

Il Tribunale di Castrovillari ha accolto totalmente le richieste dell’avvocato di difesa di N.F., imputato per traffico di droga
bici studente

Il Tribunale di Castrovillari, in totale accoglimento delle richieste dell’avv. Francesco Nicoletti, ha assolto il 54enne N.F., pluripregiudicato, imputato di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. I fatti risalgono al 30 ottobre 2019, quando i militari, transitando con l’auto di pattuglia lungo viale della Repubblica di Crosia, notavano l’uomo – già noto agli Uffici e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.- assumere un atteggiamento di sospetto e preoccupazione. Da lì la decisione di procedere alla perquisizione, personale e domiciliare, all’esito della quale è stato posto sotto sequestro un involucro di cellophane contenente marijuana, nascosto all’interno di una pianta grassa sul pianerottolo di accesso dell’abitazione dell’imputato. Su una consolle all’ingresso della stessa abitazione è stato rinvenuto un bilancino di precisione.

All’esterno dell’abitazione, inoltre, in una pensilina i militari avevano trovato un ulteriore involucro in carta contenente un consistente quantitativo di marijuana, non suddivisa in dosi. Gli accertamenti specifici effettuati in laboratorio confermavano trattarsi di sostanza stupefacente del tipo marijuana con un principio attivo deltatetraidrocannabinolo dal quale era possibile trarre un importante e considerevole numero di dosi medie singole.

All’esterno dell’abitazione, inoltre, in una pensilina i militari avevano trovato un ulteriore involucro in carta contenente un consistente quantitativo di marijuana, non suddivisa in dosi. Gli accertamenti specifici effettuati in laboratorio confermavano trattarsi di sostanza stupefacente del tipo marijuana con un principio attivo deltatetraidrocannabinolo dal quale era possibile trarre un importante e considerevole numero di dosi medie singole.

La sentenza del Tribunale di Castrovillari

Il Tribunale di Castrovillari pur ritenendo che il quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuto e sequestrato all’imputato – il quale, come riferito in dibattimento dai Carabinieri, aveva precedenti simili – fosse esorbitante rispetto al tasso soglia normativamente individuato dalla legge, ha valutato tale dato unitamente a tutta una serie di circostanze e argomentazioni evidenziate dalla difesa in sede di discussione. All’esito della camera di consiglio, in totale accoglimento delle richieste avanzate dall’Avv. Francesco Nicoletti, il Tribunale di Castrovillari ha emesso nei confronti dell’imputato sentenza di assoluzione con la formula più ampia “perché il fatto non sussiste”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved