Calabria7

Berlusconi dona capolavori della “quadreria” di Arcore a politici e giornalisti

Raccontano che Silvio Berlusconi abbia donato a una cerchia ristretta di persone, parlamentari della “vecchia guardia” e anche giornalisti, alcuni capolavori della sua “quadreria” di Arcore. Tra i fortunati, apprende l’Adnkronos da fonti parlamentari azzurre, c’è chi, infatti, si è ritrovato come ricordo del Cav, con tanto di dedica personalizzata, una “Madonna col bambino”, soggetto tradizionale dell’iconografia cristiana.
Da sempre appassionato d’arte, il presidente di Forza Italia conserva i “pezzi” della collezione personale a villa San Martino, l’ex villa Casati Stampa, acquistata nel 1973 e diventata la sua residenza e il centro dell’attività imprenditoriale e politica. L’ultimo acquisto del leader azzurro, come raccontato un anno fa da Vittorio Sgarbi, è un Tiziano (olio su tela), “Il Ritratto di Ippolito dei Medici”, datato 1533 e stimato 4-5 milioni di euro.

Ad Arcore si trovano altri quadri importanti come la copia dell’Antea del Parmigianino, rinomata cortigiana del Rinascimento (fa bella mostra nella sala da pranzo) e una “Monna Lisa nuda”, una variante della più famosa versione del Louvre ma a seno scoperto, dall’incerta provenienza, anche se c’è chi non esclude che la mano possa essere proprio quella di Leonardo. Si può ammirare anche un ritratto della marchesa Casati Stampa, ovvero Anna Fallarino, opera del milanese Pietro Arrigoni, il pittore delle regine, così denominato per la sua nomea di riproduttore di volti coronati dell’aristocrazia europea.
Nella pinacoteca dell’ex premier c’è pure la “Gioia Tirrena” di Plinio Nomellini, alias Isadora Duncan, il mito della danza immortalato sulla battigia di Viareggio dall’artista livornese e proveniente dal museo di Cleveland: il quadro, databile al 1913-14, venne scomposto in due parti dall’autore una ventina d’anni più tardi, e quella con il soggetto interamente visibile danzante sulla spiaggia toscana è in mano al Cavaliere. Nei mesi scorsi circolava la voce che Berlusconi volesse trasformarsi in mecenate e costruire un museo nel parco della sua villa. (adnkronos)

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

DailyMail su Gratteri: “Il procuratore brizzolato sfida la più potente organizzazione criminale italiana”

Giovanni Bevacqua

Sindaco Trebisacce: “Bandiere italiane su tutti i balconi”

manfredi

ANPI Catanzaro su scomparsa partigiano Antonio Falbo

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content