Calabria7

BIG BANG | ‘Ndrangheta e usura nel Catanzarese, la Dda chiede il rinvio a giudizio per 20 (NOMI)

Big Bang

di Gabriella Passariello- Commercianti e piccoli imprenditori in condizioni di difficoltà economica sotto il giogo dell’usura con l’imposizione di interessi da capogiro, tra il 120% e il 150% su base annua e vittime di condotte estorsive finalizzate a ottenere il pagamento dei ratei mensili da parte delle vittime. Raggiunge un altro traguardo l’inchiesta Big Bang, che ha portato a marzo scorso, i carabinieri del comando provinciale di Catanzaro a notificare 13 misure cautelari, nei confronti di esponenti della locali di ‘ndrangheta di Cutro e San Leonardo di Cutro, facenti capo alle famiglie Mannolo-Scerbo-Zoffreo-Falcone, indagati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, usura, estorsione ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, tutti reati aggravati dal metodo mafioso. I sostituti procuratori Domenico Guarascio e Veronica Calcagno hanno chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di 20 indagati, nell’ambito di un’inchiesta che aveva preso avvio da due atti intimidatori consumati il 13 novembre 2018 in danno di altrettanti esercizi commerciali di Sellia Marina, davanti ai quali erano state posizionate delle taniche di benzina, ed è stata sviluppata attraverso indagini tecniche, servizi di osservazione e pedinamento, accertamenti patrimoniali e l’assunzione a sommarie informazioni delle persone offese.

I nomi

Alfonso Mannolo, 82 anni, di San Leonardo di Cutro; Dante Mannolo, 53 anni, di Cutro; Pietruccia Scerbo, 46 anni, di Crotone; Pietro Scerbo, 74 anni, di Cutro; Mario Scerbo, 43 anni, di Crotone; Martino Andrea Sirelli, 43 anni, di Sellia Marina; Mario Falcone, 67 anni, di Cutro; Leonardo Falcone, 43 anni, di Cutro; Marco Falcone, 43 anni, di Crotone; Leonardo Curcio, 52 anni, di Torino; Leonardo Trapasso, 52 anni, di Cutro; Tommaso Trapasso, 43 anni, di Cutro; Salvatore Macrì, 43 anni, di Cropani;
Antonio Scicchitano, 49 anni, di Botricello; Giuseppe Talarico, 36 anni, di Catanzaro; Volodymyr Nemesh, 32 anni, di nazionalità ucraina; Moreno Bertucci, 50 anni, residente a Sellia Marina; Giuseppe Capicotto, 47 anni, di Catanzaro; Egidio Zoffreo, 49 anni, di Cutro; Giovanni Zoffreo, 27 anni, residente a Botricello; Fabio Mannolo, 35 anni, di Crotone.

L’ udienza preliminare

Il gup del Tribunale di Catanzaro Pietro Carè ha fissato l’udienza preliminare per l’8 novembre prossimo e gli avvocati difensori, nel cui collegio compaiono i nomi dei legali Gregorio Viscomi, Luigi Falcone, Domenico Pietragalla, Nicola Tavano, Giuseppe Fonte, Salvatore Iannone, Francesco Severino, Pietro Mancuso, Francesco Gambardella, Giovanni Merante, deciderà se accogliere la richiesta della Dda, sempre che gli imputati non optino nei termini di legge per il rito abbreviato.

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta e usura nel Catanzarese, 22 gli indagati. C’è anche un consigliere regionale (NOMI)

LEGGI ANCHE | Big Bang, Gratteri: “Dove si negava l’esistenza della mafia ora si denuncia” (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Big Bang, le origini delle indagini e il ruolo decisivo del dj catanzarese

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta ed estorsione nel Catanzarese, 13 misure cautelari (VIDEO)

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, tra gli indagati anche il consigliere regionale Santacroce

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Crotone, due arresti per armi e residua detenzione

nico de luca

Emergenza Covid, pranzo e cenone in famiglia? Si apre uno spiraglio

Giovanni Bevacqua

“Continua la raccolta fondi-truffa sfruttando il nome del Centro calabrese di solidarietà”

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content