Bimbo di 19 mesi si rovescia addosso acqua bollente e si ustiona: è gravissimo

Stando alle prime ricostruzioni il bambino si sarebbe rovesciato addosso la tazza d'acqua bollente in cui la madre preparava una tisana
figlio in vendita

Apprensione altissima per le condizioni di un bimbo di 19 mesi rimasto ustionato dall’acqua bollente contenuta in una tazza. Il fatto è accaduto questa mattina intorno alle 11, nei pressi dello spazio giochi del Centro Vivere Insieme a Curno.
Stando a quanto appurato dai primi accertamenti, pare che l’acqua fosse quella contenuta nella tazza in cui la madre stava preparando una tisana. Il piccolissimo bambino si sarebbe avvicinato e l’avrebbe di colpo rovesciata facendosela finire addosso e provocandosi le ustioni. L’esatta dinamica dell’incidente è però ancora in fase di accertamento da parte dei carabinieri.

La corsa in ospedale

L’Areu (agenzia regionale emergenza urgenza) della Lombardia ha subito predisposto il soccorso dei medici e dei paramedici del 118 in codice rosso, giunti sul posto con ambulanza ed elicottero. Dopo le prime cure, però, la situazione ha mostrato subito la sua gravità inducendo gli operatori sanitari a trasferire il piccolo in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'evento, giunto alla sua dodicesima edizione, animerà la festa dell'Immacolata con un ricco programma di eventi nel Parco Gaslini
Nel solo mesi di novembre l'associazione animalista ha contato 40 avvelenamenti e diversi morti nella sola provincia di Catanzaro: ecco i dati
"Grazie, siete state 3 bambine molto coraggiose ed è grazie a voi che questa settimana c'è una di noi tra di noi"
Successo per la Società catanzarese Taekwondo Guerra, che ottiene anche altre due medaglie d'oro, un argento e un bronzo
La torre di cenere prodotta dall'eruzione, alta 3.000 metri, ha fatto piovere detriti vulcanici sui villaggi vicini
"Si stima che causi globalmente tra il 10 e il 20% di tutte le polmoniti", rileva l'Istituto Superiore di Sanità. Ecco sintomi e cure
Confermato lo stretto legame tra lo stato emotivo e psicologico di un paziente e la risposta immunitaria
L’aggressore sarebbe entrato con la forza in casa della vittima, una donna di 40 anni, che aveva conosciuto l'uomo su una piattaforma social
I due erano intenti ad alzare il mezzo quando all'improvviso ha ceduto il cric e il camion li ha schiacciati
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved