Bit di Milano, riconfermate le sei bandiere arancioni calabresi: più sviluppo per il turismo e l’ambiente

L’assegnazione del marchio di qualità turistico-ambientale per Bova, Gerace, Morano, Oriolo, Taverna e Civita

A sei comuni calabresi – Bova, Gerace, Morano, Oriolo, Taverna e Civita – è stata riconfermata, per il triennio 2024/2026, l’assegnazione del marchio di qualità turistico-ambientale “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano.

I riconoscimenti sono stati assegnati ieri pomeriggio, alla presenza di oltre 200 sindaci da tutta Italia, nella giornata inaugurale della Borsa Internazionale del Turismo che si tiene alla Fiera di Milano fino al prossimo 6 febbraio. I Comuni italiano che possono fregiarsi del marchio, su 3.556 che si erano candidati, sono 281, con quattro nuovi entrati. I comuni calabresi, così come gli altri, nel 2023 sono stati sottoposti alla periodica analisi del Touring Club Italia, che ha verificato, attraverso l’applicazione del Modello di analisi Territoriale (Mat), il sussistere delle condizioni che hanno portato all’assegnazione del marchio di qualità.

I riconoscimenti sono stati assegnati ieri pomeriggio, alla presenza di oltre 200 sindaci da tutta Italia, nella giornata inaugurale della Borsa Internazionale del Turismo che si tiene alla Fiera di Milano fino al prossimo 6 febbraio. I Comuni italiano che possono fregiarsi del marchio, su 3.556 che si erano candidati, sono 281, con quattro nuovi entrati. I comuni calabresi, così come gli altri, nel 2023 sono stati sottoposti alla periodica analisi del Touring Club Italia, che ha verificato, attraverso l’applicazione del Modello di analisi Territoriale (Mat), il sussistere delle condizioni che hanno portato all’assegnazione del marchio di qualità.

“Come sindaco di Civita, ma soprattutto come cittadino civitese – ha affermato il primo cittadino di Civita, Alessandro Tocci – sono più che felice perchè la Bandiera Arancione viene assegnata ai Comuni, quindi alle comunità, dell’entroterra che sanno esprimere eccellenze in termini ambientali, culturali, enogastronomici, di accoglienza e di innovazione sociale”.

Alla manifestazione di consegna della Bandiera Arancione ai 281 Comuni “Virtuosi” hanno partecipato, tra gli altri, oltre a più di 200 sindaci, il Ministro del Turismo, Daniela Santanchè, Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano, l’assessore al Turismo della Regione Liguria, Augusto Sartori, il Direttore generale del Touring Club Italiano, Giulio Lattanzi, e Giuliano Ciabocco, il vice presidente dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione.

Potenziamento delle strutture turistiche

Nel corso della manifestazione è emerso che secondo i dati dell’analisi del 2023 il 67% dei comuni Bandiera Arancione ha registrato un punteggio più alto rispetto a quello del 2020. Il sistema ricettivo e ristorativo, per esempio, è stato potenziato nel 50% dei comuni, con alcune località che hanno raddoppiato il numero di strutture e quasi triplicato i posti letto, principalmente di tipo extra-alberghiero. La sostenibilità ambientale ha visto un ulteriore miglioramento nel 75% dei comuni. Tra questi, il 54% si è distinto per una gestione particolarmente virtuosa dei rifiuti.

Il 90% dei borghi Bandiera Arancione è dotato di colonnine di ricarica per veicoli elettrici, quindi sviluppando una forte vocazione green confermata dall’installazione di oltre 700 colonnine di ricarica per veicoli elettrici distribuite tra i 281 Comuni Bandiera Arancione su tutto il territorio nazionale. I comuni Bandiera Arancione si sono distinti nell’aver cercato soluzioni comunitarie a problemi diffusi. Negli ultimi anni le iniziative di gran parte dei Comuni Bandiera Arancione sono andate sempre più nella direzione dell’inclusività.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
Per lui non c'è stato nulla da fare. La Procura ha aperto un'inchiesta per ricostruire quanto accaduto
Nove tifosi della squadra rossoblù colpiti da Daspo, nei confronti di due indagati si ipotizza anche la rissa
Resta un disperso. Tre i feriti, due gravi, ma non in pericolo di vita
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le 12 del 2 marzo 2024
A bloccare i migranti sono stati i carabinieri che hanno anche sequestrato un barcone di 10 metri
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved