Blitz antidroga dei carabinieri di Soverato nel Catanzarese: 13 misure cautelari (NOMI-VIDEO)

L'inchiesta della Procura di Catanzaro: colpita la rete dello spaccio di cocaina, hashish e marijuana in diversi centri dell'hinterland soveratese

Nella mattinata odierna, in Guardavalle, Davoli, Isca sullo Ionio, Squillace, San Vito sullo Ionio, Catanzaro, Milano e Bologna, i Carabinieri della Compagnia di Soverato, supportati in fase esecutiva da quelli dei Comandi territorialmente competenti, coordinati dalla locale Procura, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emesse dal gip del Tribunale di Catanzaro, Sara Mazzotta, nei confronti di 13 persone per la ritenuta sussistenza di gravi indizi in ordine ai delitti, a vario titolo ipotizzati nei loro confronti, di detenzione e cessione di stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana.

Le misure cautelari: tutti i nomi

Le misure cautelari: tutti i nomi

Per quattro soggetti è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza e di presentazione alla p.g: si tratta di Giuseppe Bevilacqua inteso Maurizio, 25 anni di Reggio Calabria ma residente a Catanzaro; Vincenzo Rizza, detto Enzo, 49 anni di Davoli; Vincenzo Vitale, inteso “Cenzu o Manganaru”, 41 anni di Guardavalle; Andrea Vono, 34 anni di Davoli. Per gli altri nove è stata disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria: si tratta di Vincenzo Berlingieri, 32 anni di Catanzaro ma residente a Mottola (Taranto); Michele Biasi, 25 anni di Guardavalle; Alessandro Catanzariti, 25 anni di Olivadi; Matteo Froiio, inteso “U Bologna o bolognese”, 32 anni di Bologna; Michele Froio, 23 anni di Davoli; Roberto Gentile, inteso “Boccino”, 34 anni di Davoli; Francesco Pilò, inteso “Ciccio”, 47 anni di Squillace; Giuseppe Santise, inteso “Pamps”, 34 anni di Catanzaro; Michael Troia, 22 anni di Rho (Milano); I provvedimenti, emessi su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro, scaturiscono dalla complessa attività di indagine svolta dalla Compagnia dei Carabinieri di Soverato.

L’attività investigativa

Le complesse indagini (che si sono articolate in attività di intercettazioni, telefoniche ed ambientali, nonché in numerosi sequestri di sostanze stupefacenti, oggetto di compravendita) hanno consentito di delineare – nella fase delle indagini preliminari che necessita della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa – la gravità indiziaria di plurimi episodi di compravendita di sostanza stupefacente di varia tipologia in Guardavalle (CZ) e Catanzaro e con vendita al dettaglio nel soveratese in luoghi pubblici ed esercizi commerciali, anche a soggetti minorenni, con canali di approvvigionamento riconducibili ad appartenenti a soggetti di etnia rom della comunità di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved