Calabria7

Asp nell’alloggio popolare di viale Isonzo, dove abita Angela e la sua famiglia

di Luana Costa

E’ stato preso in carico direttamente dall’Azienda sanitaria provinciale il caso della piccola Angela, neonata di 16 mesi affetta da una grave malformazione e colpita da continue crisi respiratorie residente assieme alla sua famiglia al civico 222 di viale Isonzo a Catanzaro. Questa mattina personale dell’Asp ha, infatti, raggiunto l’abitazione per effettuare un sopralluogo, dopo le denunce formulate dal padre, Antonio Sacco, che aveva puntato il dito contro le precarie condizioni igieniche in cui era costretta a vivere la sua famiglia.

Nell’alloggio popolare di proprietà dell’Aterp, posto al secondo piano, filtra infatti un’insopportabile odore di fogna proveniente dal sottoscala. Nei giorni scorsi alcuni tecnici dell’Agenzia che gestisce il patrimonio di edilizia popolare era riuscito ad avere accesso alla porta riscontrando la presenza di liquami, di incerta provenienza, all’origine dell’olezzo che si propaga nelle abitazioni del palazzo.

Il personale dell’Asp che questa mattina ha effettuato il sopralluogo nell’appartamento redigerà un’apposita relazione. Nel frattempo, la piccola Angela nei giorni scorsi ha fatto ritorno nella sua abitazioni, dopo l’ultimo ricovero in ospedale.

Articoli Correlati

Giovino, l’assessore Migliaccio: “Serve maggiore etica politica”

Matteo Brancati

Catanzaro, Giannone: “Juve Stabia ha da perdere più di noi” (VIDEO)

manfredi

Catanzaro, Longo: “Finanziamento parco Gasometro non è perso”

Mirko