Calabria7

Bologna, dottore calabrese salva la vita a un neonato con rara cardiopatia

C’è anche la mano di un dottore calabrese nei due interventi chirurgici che ha salvato la vita ad un neonato di Piacenza, affetto da una grave e rara cardiopatia congenita. Il piccolo potrà vivere grazie al lavoro straordinario dell’ospedale di Piacenza e del Sant’Orsola di Bologna.

Decisivi, in tal senso, i medici delle strutture sanitarie che hanno operato magnificamente in una situazione molto delicata e salvato, dunque, la vita al neonato, venuto alla luce spontaneamente qualche giorno fa. La diagnosi fatta in pochi minuti dal parto ha evitato il poggio. Il piccolo, sottoposto a due interventi chirurgici in poche settimane, adesso sta bene ed è tornato a casa. Nell’equipe medico-sanitaria che è intervenuta c’è anche il professore Gaetano Gargiulo, direttore della Chirurgia Pediatrica e dell’Età evolutiva del Policlinico di Sant’Orsola, nativo di Siderno Marina. Lo stesso, a La Repubblica, ha affermato: “Ora il piccolo può a ben diritto aspirare a una vita normale senza particolari controindicazioni»”.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro torna a Non è l’Arena: ospite il consigliere dimissionario Celia

manfredi

Regione: a Palazzo Campanella l’omaggio di Irto a De Luca

Matteo Brancati

Insediata in Tribunale Vibo Tiziana Macrì, Gratteri: “Giorno importante” (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content