Calabria7

Borse di studio garantite agli studenti dell’Università di Catanzaro

umg catanzaro

“In un periodo storico caratterizzato da una straziante incertezza e da una dilagante paura per il presente ed il futuro, Fondazione Università Magna Graecia ha impegnato tutte le forze per garantire il diritto allo studio. La crisi economica, conseguente alla grave emergenza sanitaria che ha vissuto e sta vivendo il nostro Paese, non deve in alcun modo impedire ai giovani di continuare a studiare e a formarsi”. Lo annuncia il presidente della Fondazione Università Magna Graecia Valerio Donato rivolgendosi a tutti gli studenti capaci, meritevoli e privi di mezzi, per l’anno accademico in corso, beneficiari di borsa di studio. “Un segnale importante – aggiunge – che consentirà ai giovani di studiare con serenità e alle famiglie di alleviare qualche preoccupazione in relazione al futuro dei figli”.

Questo risultato ottenuto per il secondo anno accademico consecutivo da Fondazione Umg, ente che gestisce il diritto allo studio per l’Università di Catanzaro e per gli enti Afam, è stato possibile grazie al fondamentale contributo della Regione Calabria, dell’Università degli Studi Magna Graecia ed al lavoro svolto dagli operatori degli uffici universitari, coordinati dal direttore generale Antonio Menniti. “Per l’anno accademico 2020/2021 saranno dunque beneficiari di borsa di studio tutti gli studenti presenti nelle graduatorie di Linea A e quelli inseriti nelle graduatorie di Linea B; queste ultime sono state attivate per l’anno accademico in corso e sono state immaginate per garantire un maggiore supporto durante il periodo di pandemia. Questo significativo risultato è motivo di grande soddisfazione per Fondazione Università Magna Graecia e rappresenta la realizzazione di un obiettivo basato sulla consapevolezza che il diritto allo studio, sancito dalla nostra Costituzione, deve essere garantito a tutti gli studenti”.

A breve, Fondazione Umg metterà in campo una serie di nuovi servizi a supporto degli studenti attraverso una programmazione, condivisa con il Rettore Giovambattista De Sarro, che è frutto di uno studio approfondito dei bisogni e delle aspettative dei giovani e che sarà finanziata mediante apposito fondo rotativo e attraverso la partecipazione a bandi. “Ci auguriamo – sottolinea il professore Donato – che i nostri nuovi progetti, pensati per facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, vengano accolti positivamente anche dalle Istituzioni Afam e che possano rappresentare un valido strumento per i tanti giovani che hanno deciso di formarsi nella nostra amata Calabria”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Al Politeama di Catanzaro evento per 61° giornata nazionale del cieco

Andrea Marino

Coronavirus, Cgil: “Garantire i servizi non emergenziali e di prevenzione”

bruno mirante

Vax day a Catanzaro, il racconto di un cittadino: “Bella pagina di sanità ma…”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content