Calabria7

Brooklyn, il Riesame conferma le misure cautelari per gli Sgromo e la collaboratrice

ponte morandi catanzaro

Sono state confermate le misure cautelari in atto per i fratelli Sgromo, Eugenio e Sebastiano, noti imprenditori di Catanzaro e per la loro collaboratrice Rosa Cavaliere, di Lamezia, coinvolti nell’operazione Brooklyn, sulle presunte irregolarità sui lavori di manutenzione straordinaria del ponte Morandi  e di un tratto di strada statale 280 dei “Due Mari” che collega il capoluogo all’autostrada A2. Un’inchiesta che ha portato lo scorso 6 novembre all’esecuzione di sei misure cautelari, di cui tre in carcere, una ai domiciliari e a due interdittive (LEGGI QUI).

Aggravante mafiosa esclusa

Il Tribunale del Riesame ha escluso tutte le aggravanti della mafiosità per i fratelli Sgromo, difesi dall’avvocato Francesco Gambardella, ( nei confronti dei due indagati la Dda contesta a vario titolo il trasferimento fraudolento di valori aggravato dal metodo mafioso, autoriciclaggio, semplice e aggravato dal metodo mafioso, associazione per delinquere semplice aggravata dal metodo mafioso, corruzione in atti giudiziari aggravata dal metodo mafioso, rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio, frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata dal metodo mafioso). E i giudici hanno anche riqualificato l’associazione per delinquere semplice in concorso esterno. Eugenio Sgromo resta ai domiciliari, misura già alleggerita dal gip per motivi di salute (LEGGI QUI), mentre il fratello resta in carcere.

Il caso Cavaliere

Un caso singolare è quello riguardante Rosa Cavaliere, che resta ai domiciliari, indagata per intestazione fittizia, autoreciclaggio e truffa, difesa dall’avvocato Antonella Canino e Alessio Sculco, nei confronti della quale il Tdl ha escluso l’aggravante mafiosa, anche rispetto a quelle ipotesi, in cui l’aggravante non era contestata nelle carte dell’ordinanza. (g. p.)

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | Lavori sul Ponte Morandi e sulla 280, eseguite sei misure cautelari (VIDEO)

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | Gli imprenditori in odor di mafia, il finanziere corrotto e il giornalista disponibile

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | Gli imprenditori Sgromo “punto di riferimento” della cosca Iannazzo di Lamezia

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | Le rassicurazioni di Abramo: “Il Ponte Morandi è solido. Lavori solo su rivestimento”

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | Lavori sul Ponte Morandi, il direttore tecnico: “Prodotti usati fanno cagare”

LEGGI ANCHE | BROOKLYN | La rabbia e l’indignazione dei catanzaresi: “Ferita al cuore”

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, assembramenti in discoteca: chiuso un locale a Crotone

Gabriella Passariello

Villa S. Giovanni, già imbarcati metà viaggiatori

nico de luca

Carenza di aule allo “Scalfaro” di Catanzaro, la senatrice Granato scrive al prefetto Cucinotta

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content