Calabria7

Bruno Bossio a Calabria 7: “Accordo Pd-M5s è fantasia, Oliverio unica scelta”

Enza Bruno Bossio

di Alessandro Manfredi – “Mario Oliverio è l’unico candidato credibile e reale per le prossime regionali in Calabria. Gli accordi tra Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio sulle elezioni in Calabria sono fantasia dei giornali e niente di più”. E’ questa l’analisi politica offerta a Calabria 7 dal deputato del Pd, Enza Bruno Bossio, a poche settimane dal voto per le regionali calabresi.

“Il caos nazionale determinato dalla crisi di Governo di agosto – afferma l’onorevole al nostro giornale – segna una nuova situazione. Ma l’idea di riproporla alle prossime regionali personalmente non la condivido e l’ho affermato anche in direzione nazionale. Questo perché il rimescolamento deve avvenire sui contenuti e sui programmi condivisi, partendo dai territori. Umbria, Calabria, Campania ed ogni regione, vivono realtà diverse e non in tutte il modello di Governo può essere replicato. A mio avviso in Calabria non può esserci un percorso condiviso. Piuttosto che somme algebriche bisogna capire, come detto, la realtà del singolo territorio. Oliverio ha fatto un buon lavoro, come riconosciuto da tutto un centrosinistra che vuole aggregazione. Zingaretti e Di Maio in verità non hanno chiuso nessun accordo sulla Calabria. Lo stesso segretario nazionale Zingaretti non ha mai affermato questo. L’accordo è fantasia giornalistica mai discussa in organismi nazionali. Oliverio è l’unica scelta”.

E se da un lato la parlamentare analizza il caos politico nel centrosinistra, dall’altro guarda anche in casa degli avversari, dove l’unità non sembra essere facile da raggiungere. “Se Berlusconi partecipa come annunciato alla manifestazione del 19 e la Carfagna non lo farà, allora nuovi scenari si profilano all’orizzonte. Anche nel centrodestra, dunque, il caos rimane”.

Un ultimo commento all’onorevole Enza Bruno Bossio lo chiediamo sul dissesto del comune di Cosenza. “Noi lo sapevamo, – afferma – l’abbiamo denunciata questa situazione, ma siamo stati definiti sciacalli, quindi meglio evitare di entrare nel merito. Tuttavia, sono le carte che parlano. C’era una valutazione politica che si poteva fare già allora, ma si è scelta più la comunicazione mediatica che quella politica”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Calcio, riparte ufficialmente la Serie B: ecco la data

Antonio Battaglia

Scoperto caseificio abusivo, sanzioni e sequestri

manfredi

Consiglio Provinciale Catanzaro: ok variazione bilancio, no ATO unico regionale

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content