Calabria7

Bullismo e cyberbulissimo, gli avvocati di Catanzaro incontrano l’Istituto comprensivo di Squillace

Strategie di prevenzione e trattamento del bullismo e del cyberbullismo. Argomenti diventati di importanza fondamentale anche e sopratutto nell’ambito scolastico. Per questo motivo l’avvocato Maria Teresa Camastra, referente per la legalità all’Istituto comprensivo di Squillace ha organizzato un seminario riguardante queste tematiche.

Importante la sinergia tra scuola, famiglia e istituzioni

L’evento, che si è tenuto in modalità on line, ha visto coinvolti il Consiglio dell’Ordine distrettuale degli avvocati di Catanzaro, la Camera distrettuale minorile di Catanzaro “Primo Polacco-Francesco Perrotta” e l’Istituto comprensivo Statale di Squillace. Alla presenza di pubblico, avvocati, docenti e genitori si sono confrontati su tali delicate problematiche, alla ricerca di percorsi condivisi nella prevenzione e nel trattamento dei relativi fenomeni. Dopo l’introduzione del dirigente scolastico, Alessandro Carè, hanno relazionato l’avvocato Maria Rosaria Vincelli, presidente della Camera distrettuale minorile di Catanzaro “Primo Polacco-Francesco Perrotta”, l’avvocato Antonello Talerico, presidente del Consiglio dell’Ordine distrettuale degli avvocati di Catanzaro e l’avvocato Vincenzo Fulvio Attisani, avvocato penalista e cassazionista del Foro di Lamezia Terme. Moderati dall’avvocato  Mariateresa Camastra, i lavori di studio ed approfondimento sono stati aperti anche ai genitori degli studenti dell’IC Squillace. “Un incontro volutamente pensato ed elaborato a più mani –  ha precisato l’avvocato  Camastra – nella consapevolezza che solo la sinergia tra  scuola, istituzioni e famiglia può consentire l’adozione di adeguate strategie di modificazione del comportamento deviante”.
Il dirigente scolastico, Alessandro Carè ha voluto sottolineare il profondo sforzo profuso dall’Istituto Comprensivo di Squillace nell’attività di prevenzione e trattamento del bullismo e del cyberbullismo giovanili, fenomeni purtroppo sempre in costante crescita. Ha inoltre sollecitato tutti gli astanti al confronto ed alla stretta collaborazione, al fine di tenere sempre alta la guardia rispetto a tali problematiche.

Leggi e strumenti di tutela

L’avvocato  Maria Rosaria Vincelli ha presentato gli aspetti salienti della legge numero 71 /2017, pietra miliare in materia di bullismo e cyberbullismo, evidenziando la necessità di un forte coinvolgimento delle famiglie nel percorso educativo e rieducativo del minore. L’avvocato  Talerico, a sua volta, si è soffermato sull’analisi degli strumenti di tutela della vittima del bullismo e del cyberbullismo, rivolgendo agli insegnanti presenti un messaggio di vicinanza e di disponibilità da parte dell’intero Ordine degli avvocati di Catanzaro nell’impegno alla prevenzione e rieducazione dei comportamenti devianti. “Immane è il compito devoluto a scuola e famiglia, soprattutto a causa dello scorretto e abnorme utilizzo degli strumenti tecnologici a disposizione dei minori, troppo spesso improntati a modelli violenti e diseducativi ”- ha evidenziato l’avvocato Attisani. Lo stesso penalista ha lanciato un forte monito alle famiglie, invitandole alla costante attenzione sui contenuti virtuali cui accedono i giovani quotidianamente ed evidenziando come la qualità del monitoraggio costante da parte degli adulti sia fattore prioritario nell’attività di prevenzione. L’incontro formativo, nato dall’esigenza di assicurare il costante aggiornamento professionale di docenti ed avvocati in materia, si è concluso con il suggello di una vero e proprio patto di collaborazione tra tutti i soggetti presenti, nella consapevolezza che fare rete è lo strumento più efficace e proficuo per arginare ogni forma di devianza giovanile.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sanità, i sindacati: o accordo o sciopero generale (SERVIZIO TV)

manfredi

Vaccini all’Ente Fiera a Catanzaro, il commissario Longo rassicura sull’ampliamento delle tipologie di siero

Damiana Riverso

Giuseppe Silvaggio “Ambasciatore di pace per la Calabria nel Mondo”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content