Calabria7

Bullismo, “Universo Minori” alla Mattia Preti di Catanzaro

Concluse le attività dello sportello d’ascolto psicologico, finanziato e ideato dall’associazione “Universo Minori” presieduta dal presidente dottoressa Rita Tulelli, all’Istituto Comprensivo “Mattia Preti” di Catanzaro guidato dal dirigente scolastico Angelo Gagliardi, nell’occasione è stato presentato anche il giornalino frutto del lavoro degli studenti delle prime classi della scuola secondaria di primo grado, guidati dalla psicologa Maria Teresa Villì, improntato sulla piaga del bullismo. Nello specifico, nella giornata di ieri l’associazione “Universo Minori” ha organizzato un incontro atto ad affrontare le problematiche emerse durante i mesi in cui il sodalizio ha finanziato lo sportello d’ascolto psicologico presso l’istituto, presenti all’incontro il dirigente Gagliardi, la dottoressa Tulelli e la responsabile dello sportello dottoressa Villì.

Presenti anche gli alunni delle classi che hanno realizzato il giornalino, docenti e rappresentati dei genitori ai quali la psicologa Villì ha illustrato che i ragazzi hanno immediatamente risposto con grande entusiasmo a questo spazio che la scuola, per mezzo dell’associazione “Universo Minori”, ha potuto mettere a disposizione. Tale entusiasmo è trapelato dalla richiesta cospicua di partecipazione dei ragazzi al servizio. Durante gli incontri, gli studenti hanno riportato diverse vicende e storie personali, alcuni di queste con un carico emotivo molto alto, tra i casi pervenuti per la maggior parte erano relativi a difficoltà personali o determinate da terze persone.

Tra i casi discussi ve ne sono stati alcuni relativi a forme di bullismo, sia nel contesto scolastico che in quello extrascolastico, e si è lavorato per trovare una soluzione al problema, anche di concerto con la famiglia ed è stato fondamentale mettere in relazione le due parti, il bullo e la vittima, al fine di comprendere, attraverso un gioco di ruolo, come si sta nei panni dell’altra persona e poter superare il problema. Tra le tante problematiche affrontate vi sono state quelle relative ai rapporti interpersonali con i propri coetanei, a volte tanto difficili da compromettere anche l’andamento scolastico, sportivo e relazionale. Diversi sono stati anche i ragazzi che hanno manifestato delle difficoltà a intraprendere una scelta importante per il proprio futuro e necessitavano di una guida al fine di evitare di prendere delle decisioni che avrebbero potuto comprometterlo.

Lo sportello rappresenta uno spazio di ascolto e un contenitore dove esprimere quelle emozioni, ansie e paure che influenzano negativamente la quotidianità, aiutando a capirsi e a conoscersi meglio e accompagnando e sostenendo docenti e genitori nella relazione con i ragazzi in situazioni di difficoltà e non, questo l’obiettivo del sodalizio “Universo Minori” che si è tanto prodigato per offrire questo servizio agli studenti, ai loro genitori ed insegnanti. L’associazione “Universo Minori”, vista l’importanza del proprio progetto proposto a diverse scuole della provincia catanzarese e dei risultati grazie ad esso ottenuti, continuerà ad offrire agli istituti scolastici il servizio di sportello d’ascolto psicologico per alunni, genitori ed insegnati.

Redazione Calabria 7

Articoli Correlati

Lega-FdI, prove tecniche di alleanza sancita da scelta della Ferro governatore

manfredi

Stop dispersione scolastica, fondi per 29 comuni calabresi

Matteo Brancati

Polizia, a scuola di legalità con il “Commissario Mascherpa”

Matteo Brancati