Non è possibile copiare i contenuti di questa pagina

Calabria7

Buoni pasto obbligatori e sicurezza scuole: il punto della Calvosa (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi

Tante, troppe le lamentele dei genitori in relazione alle mense scolastiche e all’alto costo dei buoni mensa. Non può restare inascoltato il grido di famiglie in difficoltà che non possono davvero permettersi una spesa intorno alle 60/70 euro mensili per far pranzare i loro figli a scuola. Sino allo scorso anno molti istituiti scolastici davano la possibilità agli studenti, anche saltuariamente, di portare un piccolo e veloce pranzo da casa. Si alleggeriva così il peso del costo “buoni” nel bilancio delle famiglie.
Il 30 luglio scorso la decisione della Cassazione che dando ragione a Comuni e Ministero ha praticamente detto no al panino da casa. La motivazione sarebbe legata al fatto che all’interno della scuola non si “possano esercitare diritti individuali” ma bisognerebbe “seguire regole di comportamento specifiche”. In molti replicano parlando di una violazione dei diritti di chi non può affrontare una spesa così pesante nel bilancio annuale per ogni nucleo famigliare.

Abbiamo chiesto alla Direttrice dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria,  Maria Rita Calvosa, cosa si potesse fare in Calabria per andare incontro agli studenti e alle famiglie meno abbienti. “Possiamo fare solo sensibilizzazione ma decidono gli Enti. Sarebbe opportuno aiutare e sostenere le famiglie in difficoltà. Noi non siamo attori, non possiamo intervenire’. In sostanza la palla passa agli Enti locali che ancora una volta devono mettere in campo azioni economico a sostegno di chiè in difficoltà. In un momento così difficile forse il panino da casa ogni tanto potrebbe essere più semplice e meno dispendioso per i cittadini.

Poi focus sulla sicurezza strutturale degli edifici scolastici, così la Calvosa: “Non abbiamo responsabilità diretta sugli interventi previsti, ma abbiamo avuto rassicurazioni dagli enti. I lavori antisismici e di messa in sicurezza sono previsti, si stanno facendo e si faranno. Spero in tempi brevi, per la sicurezza degli studenti”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Gratteri: “I calabresi per bene possono estirpare la corruzione” (SERVIZIO TV)

manfredi

Lamezia, il sindaco Mascaro torna al suo posto (SERVIZIO TV)

manfredi

Progetto Gutenberg, successo all’Istituto comprensivo di Cropani

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content