Calabria7

Calabrese ucciso a colpi di pistola in un’azienda nel Reggiano: arrestato il proprietario

catanzaro soverato droga

È stato arrestato, nella notte, dai Carabinieri – con l’accusa di omicidio, ricettazione e porto illegale di armi e munizioni – il 70enne Dante Sestito, originario di Cutro, nel Crotonese e residente a Cadelbosco Sopra, nel Reggiano, gestore, nella cittadina emiliana, dell’autofficina di ricambi pneumatici ‘Dante Gomme’.

La ricostruzione dei carabinieri

In base alla ricostruzione fatta dai militari ieri verso le 15.30, all’interno dell’officina, l’uomo – nel corso di una lite scaturita per motivi ancora in corso di accertamento – ha ucciso con un colpo di pistola Salvatore Silipo 28enne, originario di Crotone e abitante a Gualtieri. Nella nottata l’accusato è stato interrogato negli uffici del Nucleo Investigativo dei Carabinieri a Reggio Emilia dal Pm, la dottoressa Giannusa, alla presenza del legale avvalendosi della facoltà di non rispondere. Il 70enne era stato bloccato e disarmato dall’intervento di due Carabinieri di una pattuglia della stazione di Castelnovo Sotto – in transito nei pressi dell’azienda di pneumatici e diretti allo stadio per svolgere servizio di ordine pubblico – allertati dalla presenza in strada di un cugino della vittima.

Sequestrata una pistola risultata rubata

La pistola, un revolver ‘Smith & Wesson’ calibro 44 Magnum, illegalmente detenuta e risultata rubata, è stata sequestrata insieme a 18 colpi di cui uno esploso. La salma è stata posta a disposizione della Procura reggiana che coordina le indagini mentre l’arrestato è stato condotto nel carcere di Reggio Emilia. (Ansa)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Butta eroina alla vista dei carabinieri, arrestato catanzarese

manfredi

Danneggia sei auto guidando una Multipla rubata, catanzarese in manette

Maria Teresa Improta

Intercettato yacht con 75 persone nelle acque del Crotonese, fermati 3 scafisti

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content