Calabria7

Calabria tra emergenza sanitaria e ‘ndrangheta, il reportage della Bbc

coronavirus reggio calabria

“La Calabria ha due pandemie: il Covid e la mafia”. Questo il titolo di un reportage della Bbc dedicato all’emergenza coronavirus nella nostra regione, dove l’impatto della seconda ondata è stato aggravato dalla carenza di mezzi e di personale sanitario, eredità delle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella sanità pubblica.

Il cronista della testata britannica inizia il suo viaggio dall’unità di terapia intensiva del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria e prosegue ricostruendo come la presenza della criminalità organizzata negli ospedali pubblici abbia creato enormi debiti che hanno costretto alla chiusura di 18 ospitali pubblici e al drastico taglio di letti e risorse umane negli altri.

La Bbc ricorda poi la vicenda dei due commissari alla sanità regionale silurati in pochi giorni e la difficoltà nel reperirne un terzo, per poi spiegare il duro impatto dell’epidemia sulla già problematica economia calabrese. “La ‘ndrangheta e il Covid sono entrambi pandemie”, racconta all’emittente il proprietario di un ristorante, “distruggeremo il virus con un vaccino ma la lotta alla mafia richiederà di più”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Helianthus contro la cosca Labate, chiesti 25 rinvii a giudizio

Mirko

Truck and Bus, la polizia stradale realizza numerosi controlli a Crotone

Mirko

Accettava mazzette in cambio di favori: arrestato sindaco di Celico

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content