Calciatore Under 17 muore in campo: calcio fatale da parte di un avversario

Un giovane della squadra avversaria, al posto del pallone, ha preso le parti basse dello sfortunato ragazzo, che non si è più ripreso

Terribile tragedia in Algeria, dove Wassim Djezzar, un giovane calciatore della squadra Under 17 dell’NRB Oued El Ma, una squadra amatoriale della Ligue de Batna, è morto in campo domenica in seguito ad un contrasto di gioco. Di giocatori deceduti per improvvisi arresti cardiaci purtroppo ce ne sono stati tanti in passato, ma non si ricorda il caso di uno che sia morto dopo aver ricevuto un calcio che il suo avversario avrebbe voluto indirizzare sul pallone. La fatalità assoluta del dramma è resa evidente dalle immagini: non c’è chiaramente nessuna intenzione cattiva del ragazzo che prova a togliere la palla a Djezzar, ma viene anticipato ed a quel punto colpisce con un forte calcio le parti basse dello sfortunato calciatore.

Mancava l’ambulanza

Mancava l’ambulanza

Il destino tragico del giovane algerino si è compiuto anche per una concausa che ha contribuito a non lasciargli scampo: la mancanza di un’ambulanza nell’impianto dove si stava svolgendo la partita, nonostante i regolamenti per questo tipo di competizioni la prevedessero. E così, mentre la disperazione dilagava in campo e fuori – con compagni di squadra e avversari a mettersi le mani nei capelli quando hanno capito la gravità della situazione vedendo il calciatore esanime – un veicolo civile è dovuto entrare sul terreno di gioco per trasportare in ospedale Djezzar.

La Federcalcio algerina ha rilasciato un comunicato ufficiale manifestando il suo cordoglio sia al club che alla famiglia del giovane calciatore deceduto: “Il presidente Walid Sadi invia, a nome dei membri dell’organo federale, le sue più sentite condoglianze alla famiglia del defunto e al suo club”. Adesso sarà aperta un’indagine per fare luce sulle circostanze esatte della morte di Djezzar. Una morte inaccettabile per i genitori, che al mattino hanno salutato il loro ragazzo non potendo mai pensare che non lo avrebbero mai più rivisto. (Fanpage)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved