Calabria7

Calcio, il Crotone espugna il Tombolato e si avvicina alla Serie A

di Antonio Battaglia – Un’altra notte da ricordare, per una Serie A che si avvicina sempre di più. Il Crotone espugna il Tombolato e infligge un pesante 3-1 alla diretta concorrente Cittadella, consolidando ulteriormente il secondo posto.

Nella prima frazione, i veneti provano ad impensierire il team pitagorico, ma in una maniera totalmente inefficace e poco produttiva. Gli Squali non compiono nessuna sbavatura difensiva e sono profondamente cinici in avanti. Inoltre, ricercando la profondità, anticipano le giocate e tengono in mano il match con i centrocampisti Barberis e Benali abili a dettare i tempi.

Una prima frazione da applausi, seguita da una ripresa ugualmente soddisfacente e utile a legittimare una vittoria che proietta il Crotone ad uno scenario tutto da gustare. Poco da fare per un Cittadella che ha provato in tutti i modi a riprendere la partita nei venti minuti finali, sbattendo però sul muro pitagorico. Altri tre punti in chiave promozione diretta, la squadra di Stroppa diverte e continua a sognare in grande.

PRIMO TEMPO

I primi dieci minuti vedono una partita a scacchi, con il Cittadella che prova a fare la partita di fronte ad un Crotone ben piazzato in campo. All’11’, ecco la svolta del match: Messias sfrutta la dormita difensiva di Iori, gli sradica il pallone e indirizza subito il pallone alle spalle di Paleari.

Gli Squali insistono e, complice il caos nella difesa amaranto, pochi secondi dopo sfiorano la rete del raddoppio con una conclusione di Molina, prodigiosamente deviata in angolo dal portiere avversario.

La reazione del Cittadella si materializza in un possesso palla abbastanza sterile, rispetto alla difesa ordinata dei rossoblu che in svariate occasioni si affacciano pericolosamente in avanti. Al 25’, Molina serve dall’out di sinistra Benali, autore di una conclusione dal limite che termina fuori di poco.  

Il Crotone dimostra di avere i tempi giusti in avanti, mentre a mezz’ora inoltrata i padroni di casa perdono un po’ di lucidità in fase di pressing.

Al 37’ il raddoppio a firma di Simy, che si rende autore di una splendida iniziativa: il numero 25 si libera in girata della marcatura di Adorni, fa sedere Paleari e deposita il pallone in rete. Il Cittadella vuole spingere ma fatica a rendersi pericoloso, di fronte ad un Crotone totale padrone del campo.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione inizia subito in discesa per i ragazzi di Stroppa, che siglano la terza rete: retropassaggio rischioso di Frare per Adorni, il numero 5 controlla malissimo e si fa sradicare il pallone da Messias, che avanza verso l’area indisturbato e a tu per tu con Paleari insacca senza problemi. 

Il Crotone gioca in maniera fantastica e al 60’ sfiora il poker con un inserimento pericoloso di Zanellato, che controlla il pallone con stop a seguire e calcia il pallone di poco fuori. Altra chance al 60’: Barberis mette al centro per Messias, che dal limite sfodera una conclusione a giro che si stampa sulla traversa.

La partita si riaccende pericolosamente al minuto 64, quando il Cittadella accorcia le distanze: Branca sfodera una conclusione dal limite, Cordaz respinge e sulla ribattuta Panico spinge in porta. Il Crotone non si fa intimorire e continua a macinare gioco nella metà campo avversaria. Al 74’, altro brivido per gli amaranto: Paleari viene scavalcato da un cross di Mustacchio dalla destra, con il pallone che esce di un soffio.

Nell’ultimo quarto d’ora, gli Squali calano nella fase di pressing a favore di un Cittadella che spinge con insistenza nella trequarti avversaria. La compagine di Stroppa, tuttavia, controlla bene e quasi mai corre rischi concreti. Al 77′, Panico raccoglie il pallone in area di rigore e calcia successivamente in diagonale con il destro, costringendo Cordaz a bloccare in tuffo. Lo stesso attaccante amaranto si rende pericoloso pochi secondi dopo, con Cordaz che però para senza problemi. Pochi sussulti nel finale, con il Crotone che esulta per un’altra vittoria da Serie A.

Redazione Calabria 7

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie C, confermato lo sciopero di domenica: ecco i dettagli

Antonio Battaglia

Us Catanzaro, Casoli: “Vediamo cosa accadrà, ora i punti contano” (VIDEO)

manfredi

Us Catanzaro, Figliomeni: “Stiamo tornando quelli di prima” (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content