Calabria7

Calcio saponato a San Costantino, prima edizione tra sorrisi e sport

calcio saponato

Basta poco che ci vo…, verrebbe da dire, basta un po’ di amore per il territorio e per il proprio paese, un po’ di sana aggregazione e il gioco è fatto. I ragazzi dell’Oiermo, ormai celebre punto di ritrovo dei giovani di San Costantino, si confrontano e dalle idee nascono le belle iniziative. Organizzano la prima edizione di calcio saponato, torneo formato da 2 gironi di quattro squadre Semifinale disputata su un andamento di andata e ritorno con la qualificazione da parte del primo girone dell’Acd San Costantino e dal secondo girone la qualificazione di Quelli della Notte, avente come vincente nella finale la squadra Quelli della Notte con un 4-0 travolgente.

La premiazione

Premiazione della vincitrice con coppa e cena offerta 2º e 3º posto premiazione con coppa miglior portiere Palmiro Scarcia e miglior capocannoniere Antonio Marcello. L’associazione è composta da 13 ragazzi: Marco Migale, Davide Valente, Ayoub Lakrad, Domenico Mancuso, Cristian Mancuso, Paolo Signoretta, Sofia Gasparro, Desirée Mancuso, Daniela Foti, Andrea Mercantante, Domenico Migale, Domenico Foti, Alessio Sconda.

Fattivo il contributo dell’amministrazione comunale e dell’assessore allo sport Palmiro Scarcia che ha sottolineato l’importanza di dare spazio anche ai giovani per mantenere viva la comunità di San Costantino, comunità che non manca di distinguersi per le numerose iniziative sportive e culturali. Si conclude così la prima edizione del torneo di calcio saponato a cura dei ragazzi dell’Oiermo che, per la buona riuscita – è scritto in una nota – vogliono estendere i sentimenti di viva gratitudine a tutti gli sponsor che hanno sposato la loro causa e li hanno aiutati in questo percorso iniziale ma che prevede ancora tante tante tappe. Ad Maiora semper.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

AstraZeneca e richiamo, Speranza: “Dal mix di vaccini una risposta migliore”

Antonio Battaglia

Ciclovia della Magna Grecia, al via il progetto di fattibilità

Damiana Riverso

Maturità 2020, esami dal 17 giugno in presenza: la prova durerà un’ora

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content