Calabria7

Campionato di ornitologia, Catanzaro sul tetto del mondo con quattro primi posti

ornitologia

L’associazione ornitologica catanzarese ha portato il capoluogo sul tetto del mondo con ben quattro primi posti, oltre a un secondo, al campionato iridato riservato a tutte le specie di uccelli in cattività. E lo ha fatto, lo scorso 21 gennaio a Napoli, grazie alla bellezza dei suoi canarini, in competizione con esemplari indigeni ed esotici fra cui pappagalli, cacatua e così via.

ornitologiaIl sodalizio dei Tre Colli, peraltro iscritto alla Federazione ornitologica italiana (Foi) che aderisce al circuito internazionale delle varie competizioni, ha dunque sbaragliato la concorrenza dei solitamente temibilissimi partecipanti olandesi, turchi e belgi. A cui però, Vittorio Cannistrà, Pino Amelio, Graziano Silipo e Luciano Muleo (che ci ha peraltro fornito tutti i particolari della rassegna iridata), hanno davvero lasciato le briciole, è proprio il caso di dire, in questa edizione ‘casalinga’ della Coppa del Mondo. Che sarà in Spagna fra qualche anno e poi in Belgio, dove il quartetto di appassionati calabresi ha intenzione di (ri)presentarsi, magari per replicare il successo di pochi giorni fa nel capoluogo campano.

Perché sebbene il loro obiettivo principale resti quello di assecondare una grande passione, divertendosi, è chiaro però che come sempre, o quasi, nella vita e nella gara sportiva il sapore della vittoria è molto dolce e fa quindi piacere sentirlo. Appuntamento allora fissato in terra iberica, in cui riportare in alto il nome di Catanzaro allo speciale torneo. (d.c.)

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content