Calabria7

Cani a passeggio, il Tar Calabria: “Il Comune di Falerna non può vietarli”

“È illegittima l’ordinanza sindacale che, per preservare il suolo pubblico dall’insudiciamento di cani, vieta che gli stessi siano condotti dai proprietari sui marciapiedi, sulle aiuole di una determinata piazza del territorio comunale e all’interno del cimitero comunale, trattandosi di provvedimento eccessivamente limitativo della libertà di circolazione delle persone”. Il Tar della Calabria ha annullato l’ordinanza del 29 giugno 2020 emessa dal sindaco pro tempore di Falerna, Daniele Minniti. Un ricorso presentato dall’Organizzazione Internazionale Protezione Animali e dalla Lega Antivivisezionista, che si sono scagliate contro il comune per via dell’ordinanza che, di fatto, impediva anche il semplice passeggio con i propri animali domestici, anche se a guinzaglio.

“Si tratta di un precedente importante”

Un provvedimento ritenuto eccessivo, anche per via della sua definizione temporale nel periodo della stagione estiva, al quale è seguito un sit-in di protesta e, successivamente, il ricorso al Tar. Ricorso dunque vinto dalle associazioni animaliste, che vede soccombere il Comune condannato a ripagare le spese processuali. Un precedente importante e che avrà sicuramente ulteriori applicazioni viste le ordinanze simili in altri centri calabresi. “Siamo il secondo paese in Europa per presenza di animali nelle abitazioni, nelle case degli italiani ci sono milioni di cani” dichiara a freddo Clara Solla, delegata dell’Oipa di Lamezia. Per questo tutte le strutture, nel nostro Paese, si stanno adeguando per poter ospitare gli animali domestici insieme ai loro proprietari. Il sindaco di Falerna ha tentato di agire al contrario, ma questa sentenza rende giustizia ai cani e alle loro famiglie”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vaccinazioni in Calabria, Spirlì: “Stiamo accelerando”

Giovanni Bevacqua

Il cordoglio del sindaco di Catanzaro per la scomparsa del giornalista Gambardella

Maria Teresa Improta

Barriere disabili, polemica social: telecamere all’Ufficio Legale ASP (VIDEO)

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content