Calabria7

Cani avvelenati nel Catanzarese, scattano le indagini dei carabinieri

I militari del reparto carabinieri del Parco nazionale della Sila, stazione di Monaco coadiuvati dal servizio veterinario dell’Asp di Catanzaro sono intervenuti nel comune di Albi per un presunto avvelenamento di due cani meticci.

Giunti sul posto i militari hanno accertato la presenza di due carcasse di cane, per le quali, dopo l’esame autoptico, si è proceduto al sequestro sanitario unitamente ad alcuni bocconi/esca rinvenuti sul posto. Questi sono stati in seguito inviati all’istituto zooprofilattico di Catanzaro Lido per gli esami di laboratorio al fine di accertare eventuale presenza di sostanze tossicologiche.

Sul posto sono interventi anche due cani del nucleo cinofilo antiveleno molecolari, che hanno ispezionato il luogo e proceduto alla bonifica del sito accertando la presenza di molecole tossiche sul terreno.Sono in corso indagini per risalire agli autori.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Abbandono rifiuti in Sila, individuati e sanzionati gli autori

Mirko

Covid-19, Codacons: Asp e prefetto intervengano su case di cura

Danilo Colacino

ASP Catanzaro, Maione nuovo direttore di Cure primarie

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content