Calabria7

Carabiniere uccide il suo comandante a colpi di pistola e si barrica in caserma

Un appuntato dei carabinieri, il brigadiere Antonio Milia, ha ucciso il comandante della stazione di Asso, Doriano Furceri, dove entrambi erano in servizio. Il militare, dopo aber sparato, si è barricato all’interno. Milia, ha esploso alcuni colpi d’arma da fuoco, con la propria pistola d’ordinanza, contro il comandante e al momento sono ancora all’interno dello stabile. Non si conoscono le condizioni del Luogotenente. Secondo alcune testimonianze si sarebbe udito prima uno sparo, poi le grida del ferito e, dopo, almeno altri due spari.

Brigadiere era stato ricoverato in Psichiatria

Nell’area operativa della Caserma non sono presenti altri carabinieri. Sul posto è presente la locale Arma territoriale e i reparti specializzati per gestire le situazioni di emergenza. Il Brigadiere Milia era stato ricoverato presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale di San Fermo della Battaglia, in provincia di Como, per problemi di disagio psicologico e successivamente era stato dimesso e messo in convalescenza per diversi mesi. Giudicato idoneo al servizio da una Commissione Medico Ospedaliera, era rientrato da alcuni giorni ed attualmente era in ferie.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content