Calabria7

Carabinieri arrestano padre e figlia mentre rubano auto al mare

carabinieri

I carabinieri della compagnia di Paola, la “capitale” del Tirreno cosentino, hanno attivato dei servizi straordinari di controllo del territorio per contrastare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta presso le località balneari.

Nel pomeriggio di domenica scorsa hanno arrestato un uomo ed una donna provenienti da Vallo della Lucania, D.A. e D.M., di 56 e 36 anni. I due, padre e figlia, già noti alle forze dell’ordine, sono accusati di furto pluriaggravato, in concorso.

I militari, in borghese sul lungomare di Guardia Piemontese, hanno notato un uomo che osservava le auto in sosta e hanno visto che estraeva da una tasca dei pantaloni un arnese da scasso, una forbice modificata, chiamata in gergo spadino.

Noncurante dei numerosi bagnanti presenti a poca distanza, l’uomo ha forzato, in pochissimi istanti, la serratura dello sportello lato guida di una Fiat Panda.

L’uomo, dopo averne aperto il bagagliaio, ha afferrato una busta, passando la refurtiva alla figlia 36enne, che nel frattempo si era avvicinata a bordo della sua macchina, tenendo il motore acceso per ogni evenienza.

Congiunti beccati dai carabinieri

I carabinieri, dopo aver bloccato i due con un’azione fulminea, hanno recuperato la refurtiva, restituendola al legittimo proprietario. Purtroppo, il danno causato alla Fiat Panda si aggira intorno ai 500 euro.

L’arresto dei due è stato convalidato e per entrambi è stato disposto l’obbligo di dimora nel Comune di residenza.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta: beni per 1 milione sequestrati a Corigliano-Rossano

Matteo Brancati

Furgone in fiamme nel Catanzarese, indagini

Matteo Brancati

Sconto di pena per boss Francesco Mancuso: lo ha deciso la Corte d’Appello di Catanzaro. 

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content