Calabria7

Carenza di aule scolastiche a Vibo, riunione in Prefettura

Nel pomeriggio di ieri, si è tenuta presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Vibo Valentia una riunione sul
tema dell’emergenza aule nel capoluogo, fortemente voluta dal Prefetto Lulli che l’ha convocata condividendo le preoccupazioni esternategli dal sindaco Limardo e dalla cittadinanza vibonese. Il Prefetto ha richiamato in premessa l’importanza di individuare rapidamente soluzioni che possano scongiurare situazioni di disagio per alunni, famiglie e lo stesso personale scolastico (dirigenti, insegnanti e personale Ata).

Massimo impegno

Al centro dell’incontro gli imminenti lavori di ristrutturazione delle sedi degli istituti scolastici Don Bosco,
Garibaldi e Murmura – Trentacapilli e le ricadute sulla popolazione scolastica già provata dalle conseguenze
della pandemia in atto. Il sindaco Maria Limardo ha illustrato gli esiti dell’istruttoria compiuta in questi mesi e tutte le iniziative messe in campo dal Comune per acquisire la massima disponibilità di locali per fronteggiare l’emergenza, garantendo il prioritario utilizzo di strutture pubbliche e comunque di tutte quelle idonee nel patrimonio immobiliare dell’Ente ivi compreso Palazzo delle Accademie e, in particolare, così come anelato da genitori e dirigenti scolastici, dei locali della Bruzzano e della ex Caserma Garibaldi, di recentissima ristrutturazione. Al riguardo, è stata ottenuta dai rappresentanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, intervenuti alla riunione, la disponibilità della Benemerita a procrastinare la presa in consegna dell’immobile, ove era da tempo prevista la realizzazione di una sala espositiva ed il trasferimento di importanti uffici investigativi. Pienamente condivisa e sposata dai Carabinieri l’esigenza di dare un segnale di vicinanza e di solidarietà, a beneficio dei giovani studenti, anche in ragione della ideale dislocazione nel centro cittadino del plesso e della possibilità di garantire con l’ampio cortile interno a disposizione l’agevole afflusso e deflusso di alunni e accompagnatori.

Problemi anche nei plessi della Provincia

Anche il Presidente della Provincia Salvatore Solano ha fornito un dettagliato quadro di situazione dei plessi
di proprietà dell’Ente, garantendo un concreto impegno per individuare disponibilità di ulteriori aule, con la
collaborazione e la sensibilità dei dirigenti degli istituti superiori interessati.
Soddisfazione è stata espressa dal Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Territoriale di Vibo
Valentia,  Concetta Gullì, con l’auspicio di perseguire il ripiegamento degli Istituti interessati rigorosamente nell’ambito cittadino, salvaguardando l’unitarietà del progetto formativo e scongiurando disagi
logistici per la popolazione scolastica. Dalle parole, si passerà ai fatti e già entro questo fine settimana, così come auspicato dal Prefetto Lulli, saranno effettuati sopralluoghi, questa volta congiunti dei locali e ricognizioni da parte di tutti gli Enti interessati e dei rispettivi organi tecnici, allo scopo di giungere alla soluzione della problematica.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Medici Mater Domini di Catanzaro minacciano sciopero, negate retribuzioni accessorie

Maria Teresa Improta

Catanzaro, continua la campagna contro violenza sulle donne

Matteo Brancati

“Nicola”, il libro che racconta Gratteri donato a Papa Francesco (VIDEO)

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content