Calabria7

Caro bollette, Salvini: “La mazzata finale per gli alberghi”

Caro bollette

Quasi 15mila euro nel novembre 2019, schizzati sopra i 23mila nello stesso mese del 2021 dopo il lockdown di un anno fa. È la stangata subita, secondo quanto comunica la Lega, da un hotel di Lamezia Terme per il caro-energia. Matteo Salvini – si fa rilevare –  è costantemente in contatto con Palazzo Chigi, governo, società del settore e attività: la Lega insiste per uno scostamento di bilancio urgente, così da fronteggiare i rincari. “È necessario intervenire subito perché la stangata per famiglie e imprese supera i 30 miliardi di euro” sottolinea Salvini.

“Per il futuro, l’Italia deve riflettere sul nucleare pulito come suggerisce anche l’Europa. Siamo sicuri che Draghi e Cingolani siano d’accordo con noi, senza no ideologici”. Ieri il leader della Lega aveva denunciato gli aumenti, bollette alla mano, per alcune aziende del settore ceramica in Emilia-Romagna. “Troppe attività – conclude il leader della Lega – hanno subìto danni per la crisi Covid con tutte le sue conseguenze, ora il caro energia rischia di essere il colpo di grazia”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie C, revocato lo sciopero dei calciatori: il campionato può iniziare

Antonio Battaglia

Migranti e Covid, la Lega “chiama” Santelli e Musumeci

mario meliadò

Elezioni Lamezia: M5S assicura tagli a stipendi e gettoni comunali

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content