Caseificio calabrese smaltiva reflui industriali attraverso scarico abusivo, denunciato titolare

Uno scarico industriale, realizzato abusivamente e utilizzato da un caseificio è stato sequestrato dai militari della Capitaneria di Porto

Uno scarico industriale, realizzato abusivamente e utilizzato da un caseificio attivo nella zona della Sibaritide, è stato sequestrato dai militari del Nucleo di polizia ambientale della Capitaneria di Porto di Corigliano Rossano che hanno denunciato in stato di libertà una persona.

Sequestrato scarico abusivo

Sequestrato scarico abusivo

In particolare, nel corso di un’ispezione all’interno di un insediamento industriale per la trasformazione del latte in formaggi e derivati, è stato accertato che il sistema di raccolta delle acque di lavaggio delle apparecchiature e dei locali di produzione era stato illecitamente ‘collettato attraverso un sistema stabile di collegamento’ alla rete fognaria municipale, con inevitabili ripercussioni per l’equilibrio ambientale circostante. Da qui il reato di scarico industriale non autorizzato che ha ha consentito ai militari di eseguire il sequestro preventivo d’urgenza.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Necessario, tra l'altro, vigilare sugli scarichi a mare ed emanare se dovuto provvedimenti di divieto di balneazione"

La storia di Sherlock Holmes, un mito che non tramonta mai

"Le risorse ci sono e questa settimana sarò in Senato per l'approvazione definitiva del decreto Ponte" ha detto il ministro
Migliaia di visitatori, oltre trecento scuole (tra calabresi e piemontesi) in presenza e da remoto, illustri personalità, tutti rapiti da quello che è stato definito il migliore stand della fiera
Nel giro di pochi minuti è stata portata all'ospedale dove è morta. La piccola, però, era già in coma
Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari con un'ambulanza e l'elisoccorso. Inutili le manovre salvavita
L’elezione all’unanimità è avvenuta nel Consiglio direttivo dell’associazione regionale, rinnovato lunedì 22 maggio
"Abbiamo sempre prestato grande attenzione all’innovazione e allo sviluppo del territorio", spiega il presidente Sebastiano Barbanti
Due le vetture coinvolte, una Mercedes E270 e una Nissan Qashqai. I feriti sono stati trasportati in ospedale
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved