Cassano, in servizio quindici vigili urbani stagionali

polizia_locale

Da domani sabato 18 luglio, fino al 15 del mese di settembre dell’anno in corso, il Corpo della Polizia Locale della Città di Cassano All’Ionio, potrà contare anche sull’apporto di undici vigili stagionali.

L’assunzione di tale personale, su istanza del Responsabile del Settore, Anna Maria Aiello, che aveva segnalato al responsabile del personale e, per conoscenza anche al sindaco Gianni Papasso, gravi carenze di personale.

L’assunzione di tale personale, su istanza del Responsabile del Settore, Anna Maria Aiello, che aveva segnalato al responsabile del personale e, per conoscenza anche al sindaco Gianni Papasso, gravi carenze di personale.

Su disposizione dall’amministrazione comunale i vigili fanno parte della graduatoria approvata nel mese di agosto del 2017, a seguito dell’espletamento del concorso per la formazione di 50 vigili urbani, categoria C, con la qualifica di “Istruttori di Polizia Locale”.

Da subito, e per sessanta giorni, che ricadono nel periodo estivo, in cui sul vasto territorio comunale, soprattutto sulla fascia costiera e nei villaggi turistici, si riversa il popolo delle vacanze, i vigili stagionali saranno impegnati in servizi specifici e controlli ambientali, nonché per verificare l’osservanza delle direttive di prevenzione anti Covid-19, con particolare riferimento a Marina e Laghi di Sibari e a Millepini.

L’apporto di tali unità operative, ha commentato il sindaco Gianni Papasso, contribuirà a migliorare e ad assicurare su tutto il perimetro urbano del Comune di Cassano All’Ionio, una maggiore presenza della Polizia Locale per adempiere compiutamente ai compiti d’istituto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
rinascita scott
La Corte d'assise di Catanzaro ricostruisce uno dei più efferati fatti di sangue commessi nel Vibonese dalla 'ndrangheta. Decisiva anche un'intercettazione
LA SENTENZA
La Corte di appello di Catanzaro ha riformato la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato accusato di maltrattamenti e lesioni
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved