Calabria7

Castello Gioacchino Murat, tredicenne presenta suo primo romanzo

Lida Michela Carullo, l’enfant prodige nata a Vibo Valentia che rappresenta l’antitesi dei diffusi stereotipi sui giovani, presenterà il suo libro Immersa nel Caos edito da La Rondine domani, venerdì 27 settembre, alle ore 18, nel Castello Gioacchino Murat. All’evento, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Pizzo, dopo i saluti del Sindaco Gianluca Callipo, interverranno anche l’assessore alla cultura Giorgia Andolfi, l’assessore all’urbanistica e ai servizi sociali Pasquale Marino, Gianluca Lucia in rappresentanza della casa editrice La Rondine.

Relazionerà Giovanna Fronte. A soli 13 anni Lida Michela Carullo pubblica il suo primo romanzo ed è sempre un passo avanti, anche a scuola quando realizza da sola un cortometraggio per un progetto scolastico. Tratta argomenti delicati, temi molto attuali, tratti da una realtà crudele ma con una scrittura easy e allo stesso tempo incisiva. Immersa nel caos. La storia che viene raccontata in 280 pagine è variopinta, ricca di suspense, di continui colpi di scena immersi nella realtà quotidiana di una giovane ragazza, nella quale è semplice immedesimarsi. La voglia di riscatto e la speranza di trasformare il presente in un futuro migliore coesistono e si scontrano con il trepidante timore del non essere abbastanza.

I temi trattati si dispiegano in diverse situazioni; tracciando un’ideale ricerca della verità all’interno degli eventi e nelle interiorità dei diversi personaggi del romanzo. È una trafila umana interessante quella in cui ci imbattiamo; le personalità messe in scena sono ben strutturate e poliedriche. Si può quasi azzardare dicendo che la vera protagonista del testo è la vita stessa; una vita che si manifesta con lucidità a trecentosessanta gradi, senza guardare in faccia solo le angosce e l’incomunicabilità.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Consiglio comunale Vibo, rate tassa TARI da pagare in anticipo (VIDEO)

nico de luca

Al Teatro Comunale di Soverato il primo Festival della danza d’autore

Mirko

Cinema, la Calabria trionfa ai David di Donatello grazie alla ‘Indaco Film’ di Luca Marino

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content