Catanzaro, 4 dipendenti Callipo nominati “Maestri del Lavoro”

E’ diventata una tradizione per Callipo che arriva, nel corso degli anni, a 13 dipendenti insigniti di questo riconoscimento. Un segno tangibile dell’attenzione costante e dell’impegno dell’azienda calabrese a valorizzare e premiare le proprie maestranze per la laboriosità e la dedizione al lavoro, a cui riconosce il ruolo di ambasciatori della tradizione e dei valori Callipo.

Quattro dipendenti della Giacinto Callipo Conserve Alimentari sono stati nominati “Maestri del Lavoro” nell’ambito della cerimonia Stella al Merito indetta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La cerimonia si è svolta ieri – mercoledì 1 maggio- presso l’auditorium Casalinuovo di Catanzaro, alla presenza del Prefetto Dr.ssa Francesca Ferrandino, del Capo dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Reggio Calabria Dott. Giuseppe Patania, del Presidente della Provincia di Vibo Valentia Dott. Salvatore Solano, del Sindaco di Maierato Dott. Danilo Silvaggio, del Console Regionale Federazione Maestri del Lavoro Dott. Francesco Saverio Capria, in rappresentanza dell’azienda hanno preso parte la Signora Cinzia Ieracitano, il Dott. Francesco Franco e il Dott. Filippo Maria Callipo.

Quattro dipendenti della Giacinto Callipo Conserve Alimentari sono stati nominati “Maestri del Lavoro” nell’ambito della cerimonia Stella al Merito indetta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La cerimonia si è svolta ieri – mercoledì 1 maggio- presso l’auditorium Casalinuovo di Catanzaro, alla presenza del Prefetto Dr.ssa Francesca Ferrandino, del Capo dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Reggio Calabria Dott. Giuseppe Patania, del Presidente della Provincia di Vibo Valentia Dott. Salvatore Solano, del Sindaco di Maierato Dott. Danilo Silvaggio, del Console Regionale Federazione Maestri del Lavoro Dott. Francesco Saverio Capria, in rappresentanza dell’azienda hanno preso parte la Signora Cinzia Ieracitano, il Dott. Francesco Franco e il Dott. Filippo Maria Callipo.

La prestigiosa onorificenza viene conferita dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministero del lavoro, ai dipendenti di imprese pubbliche o private che hanno mostrato particolare perizia, laboriosità e buona condotta morale sul luogo di lavoro, su segnalazione dell’azienda di appartenenza. I nuovi Maestri del Lavoro sono Giuseppe Cirillo, Giuseppe Didiano, Brunella Galati, Rosa Orfanò Costa tutti in forza all’azienda Callipo da oltre 30 anni. L’azienda ha deciso di segnalare i loro nominativi per il titolo di Maestri del Lavoro come riconoscimento per la dedizione e l’impegno dimostrato in tutti gli anni di lavoro in azienda, dove i quattro dipendenti si sono distinti per l’attenzione e la professionalità con cui hanno sempre svolto le proprie mansioni osservando con precisione gli orari di lavoro e le regole aziendali; inoltre, si sono dimostrate persone cordiali e disponibili sia verso la proprietà che verso i colleghi.

Un lungo percorso lavorativo che li ha portati a diventare dei punti di riferimento in azienda per le nuove leve. Con le nuove nomine sale a 13 il numero dei dipendenti Callipo che hanno ricevuto questa importante decorazione, una prassi oramai consolidata per l’azienda che ogni anno segnala alla Direzione Regionale del Lavoro per la Calabria i propri dipendenti meritevoli del prestigioso riconoscimento “Stella al Merito del Lavoro”. “I lavoratori che sono nella nostra azienda da oltre 30 anni vengono chiamati affettuosamente “senatori” proprio perché custodi di un patrimonio di tradizioni, esperienze e competenze.

La fedeltà e l’impegno verso la nostra azienda e l’alto profilo morale devono essere non solo riconosciuti ma anche premiati. I nuovi Maestri del Lavoro contribuiranno insieme ai loro predecessori ad arricchire il nostro territorio con la loro esperienza e professionalità oltre ad essere un esempio per le nuove generazioni”, ha commentato il Presidente Pippo Callipo.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved