Catanzaro, 51 scooter elettrici abbandonati nel deposito Amc

“E’ bastato l’annuncio da parte del Sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo dell’imminente acquisto di decine di biciclette elettriche, per rievocare i fantasmi del passato”. Lo afferma, in una nota, Francesco Di Lieto, del Codacons.

“Fantasmi che hanno un nome ben preciso: scooter elettrici. Come qualcuno ricorderà, nell’ambito dell’iniziativa “domeniche ecologiche”, il Comune di Catanzaro aveva acquistato ben 51 scooter elettrici.

“Fantasmi che hanno un nome ben preciso: scooter elettrici. Come qualcuno ricorderà, nell’ambito dell’iniziativa “domeniche ecologiche”, il Comune di Catanzaro aveva acquistato ben 51 scooter elettrici.
Motorini ecologici che avrebbero dovuto essere utilizzati – come oggi si sostiene per le biciclette – per ridurre il traffico ed offrire ai cittadini una alternativa all’uso del mezzo privato nel rispetto dell’ambiente.
Lodevoli iniziative, se non fosse per il piccolo particolare che quegli scooter giacciono, da tempo, dimenticati nelle officine dell’AMC. Infatti proprio all’Azienda per la Mobilità di Catanzaro era stata demandata la gestione dei motorini ecologici. Eppure quegli scooter, utilissimi in una città strozzata da un traffico asfissiante e senza alternative – sostiene Francesco Di Lieto – sono stati dimenticati e, ogni giorno che passa, si stanno sempre più svalutando. Trasformandosi da una opportunità sostenibile ad un spreco insostenibile”. Il Codacons chiede che il Sindaco Abramo, prima di sprecare altri soldi pubblici, voglia chiarire chi sia il responsabile di questo intollerabile abbandono che è costato ai cittadini migliaia e migliaia di euro.
Inoltre l’associazione pretende che questi mezzi vengano messi immediatamente a disposizione della città.
Condividiamo il principio della necessità di stimolare la cultura dell’elettrico e per questo ci domandiamo come sia possibile dimenticare oltre 50 scooter che, invece, potrebbero e, anzi, dovrebbero, essere messi a disposizione di chi si sposta a Catanzaro. La mobilità sostenibile è un tema serio e delicato – conclude Di Lieto – non può essere ridotto a “mezzuccio” per accalappiare finanziamenti che non portano alcun beneficio ma solo debiti per la collettività”.
Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"È passato un anno esatto da quando il Comune di Cosenza ha emesso delle ordinanze per inagibilità e urgente messa in sicurezza/demolizione"
Il senatore Rapani: "Avrei preferito l'avvio dei lavori di bonifica per la messa in sicurezza dell’impianto di rifiuti pericolosi"
Alle 3.30 fiamme altissime sono divampate all’interno di tre cabine, pare scatenatesi da un balcone di queste ultime
Il piccolo di 4 anni, in fin di vita per un tumore, aveva bisogno del test per il trasferimento in ospedale. Accusati di tentato omicidio
I partecipanti alla ricerca con un livello complessivo di attività più elevato avevano una maggiore tolleranza al dolore
La donna era a processo per essersi trasferita in pianta stabile in un appartamento di edilizia pubblica disabitato
L'incidente è avvenuto alla scuola italiana di tiro pratico di Aviano. Il colonnello dei carabinieri Dibari è stato colpito alla gamba
Al Sud il meteo sarà soleggiato ad eccezione della Calabria, dove sono in arrivo violenti rovesci nel pomeriggio
"Condivido con voi l’esperienza più brutta della mia vita per mettervi in guardia su questi biscotti alla 'Maria' legalizzati in alcuni Paesi"
Torna in libertà anche Nicola Pistoia catanzarese considerato il senatore della dello Stato Teocratico Antartico di San Giorgio
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved