Catanzaro, Belcaro prende lo scuolabus con l’alunna che perdeva un’ora di lezione

Il problema di Virginia, denunciato da Codacons, sarebbe stato risolto con un accordo tra il Comune, la scuola e l’AMC

Virginia, l’alunna del plesso Porto dell’I.C. Vivaldi, non è più costretta a rinunciare all’ultima ora di lezione nei giorni da lunedì a mercoledì per poter usufruire del servizio scuolabus. È servita una interlocuzione tra l’assessore Nunzio Belcaro, la scuola e l’azienda di trasporto pubblico AMC ma, alla fine, la soluzione è saltata fuori. Oggi il delegato alla Pubblica istruzione della giunta Fiorita ha voluto accompagnare la piccola da scuola a casa, facendo il viaggio insieme con lei.

Belcaro: “Ci vuole tempo”

Belcaro: “Ci vuole tempo”

“Per dare risposte occorre il tempo necessario, anche perché non sono poche le istanze peculiari che dobbiamo gestire. Il messaggio che vorrei passasse, quindi – ha concluso l’assessore – è che l’esasperazione dei toni non giova a nessuno, perché come ripetiamo sempre, la nostra attenzione sulla scuola è e resterà massima. Così come è massima l’empatia verso i bambini, con cui autisti dell’AMC e accompagnatori della Catanzaro Servizi svolgono i loro rispettivi compiti. Insomma, lavoriamo tutti per trovare soluzioni e con il tempo giusto, le soluzioni poi arrivano”.

Il disagio di Virginia

La bambina di quinta elementare era costretta ad abbandonare un’ora prima le lezioni per poter rientrare a casa tre giorni a settimana, secondo ha denunciato il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori (Codacons Calabria). La minore, durante quattro anni, ha regolarmente viaggiato con il servizio scuolabus, senza problemi fino a quest’anno, prosegue la denuncia. Parrebbero esserci, infatti, orari discordanti tra la corsa del bus per il rientro a casa e l’orario delle lezioni. “Quanto accade è grave perché viene messo in discussione il diritto allo studio”, aveva dichiarato il vice presidente del Codacons, Francesco Di Lieto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La Cgia di Mestre denuncia il fenomeno della crescente presenza nel settore di installatori, sprovvisti dell'adeguata formazione obbligatoria
Gli imputati dovranno pagare anche una provvisionale di 50 mila euro per i genitori e 10 mila euro per il fratello
Le piattaforme procurano volontà di passare sempre più tempo online, astinenza quando si è offline e fallimento nel controllo del tempo
“In questo anno e mezzo di governo, traspare il solito odio rosso senza vergogna. Una vera e propria escalation di insulti ai danni della presidente”
Vittima e aggressore sono già stati indagati nell'Operazione Tritone. Dietro il tentato omicidio l'ombra della mafia nel settore degli autospurghi
Gli amministratori comunali si sono confrontati con i partner del progetto "La Città della Cultura". Il sindaco: “Vogliamo essere pronti"
“L’idea del Governo di realizzare nella zona di Alli di Catanzaro un CPR si pone in modo netto contro le aspirazioni di crescita della città”
La candidatura del presidente della Regione era stata anticipata. "Ho deciso di dare una mano al ministro", aveva detto
La donna ha anche aggredito un’impiegata che ha cercato di fermarla. I danni complessivi sono stati di circa 1.500 euro
Il deceduto è di nazionalità georgiana ed è stato trovato vicino ai bagni pubblici. Gli inquirenti hanno disposto l’autopsia
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved