Catanzaro, Celia: “Vicenda Amc sta raggiungendo livelli paradossali”

Contratti amc

“No. Non ci siamo. La vicenda Amc sta raggiungendo livelli paradossali, che non si ripercuotono più sui soli dipendenti quanto anche sui cittadini. Sembra infatti che, come peraltro da più parti riferitomi, sabato scorso qualcuno abbia dovuto attendere ben tre ore per l’arrivo della Circolare Nord.

Una roba scandalosa, se confermata. Ma il vero problema, in sostanza, è che per garantire il servizio all’utenza si continua a mettere una pezza qua e là con buona pace di quanti pagano il biglietto o addirittura l’abbonamento”. A dirlo è stato il consigliere comunale Fabio Celia, già intervenuto sulla questione, il quale subito dopo ha rincarato la dose:

Una roba scandalosa, se confermata. Ma il vero problema, in sostanza, è che per garantire il servizio all’utenza si continua a mettere una pezza qua e là con buona pace di quanti pagano il biglietto o addirittura l’abbonamento”. A dirlo è stato il consigliere comunale Fabio Celia, già intervenuto sulla questione, il quale subito dopo ha rincarato la dose:

“La cosa inconcepibile è che tutto questo potrebbe non verificarsi se ai lavoratori part time, in attesa del fatidico contratto a tempo pieno, fosse concesso lo straordinario. E invece no. Niente, perché ‘sono in castigo’ e devono fare i loro 5 giorni. E basta. Una sorta di capriccio di un management aziendale che di contro mena vanto del bilancio in utile e di accordi proficui”. Lo stesso Celia, però, non è tenero con i sindacati, a cui riserva un pizzico di salace ironia:

“Un plauso sarebbe tuttavia opportuno rivolgerlo pure ai rappresentanti di categoria coinvolti nella specifica vertenza, che si attaccano schierandosi a seconda dei casi contro o a favore dell’azienda salvo poi, com’è finora sempre accaduto, fare pace al tavolo di trattativa. Senza contare la solita gara a prendersi i meriti principali di un eventuale e sospirato obiettivo raggiunto.

Dal canto mio però – prosegue il consigliere – riporto la la voce della maggior parte dei lavoratori part time, i quali sono stufi di leggere articoli su calcoli, accordi, giochini e perdite di tempo. Parlo di gente che invece chiede a gran voce all’azienda di ammettere il flop delle 36 ore e alle sigle sindacali di fare ciò per cui percepiscono mensilmente la quota: spingere per una soluzione positiva. Un traguardo che questi ragazzi meritano, così anche e soprattutto da offrire finalmente a Catanzaro un servizio degno di un capoluogo di regione”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il ministro Valditara parla di decisione presa "sia per questioni didattiche sia perché spesso l'utilizzo improprio è elemento di tensione"
"Dateci la possibilità di riunirci con le nostre famiglie - dice il 41enne siriano - per aiutarci a superare questa sofferenza"
A salvare da donna è stato un vicino di casa che ha sentito le urla ed ha scavalcato il cancello riuscendo a far allontanare il cane
L'incarico al presidente del Consiglio regionale calabrese. Il suo omologo del Lazio, Antonello Aurigemma, è invece il nuovo presidente
Diversi gli episodi raccontati dai due ragazzi che descrivono il padre come una persona assente e distaccata, dai comportamenti minacciosi che degeneravano in vere e proprie aggressioni fisiche
La vicesindaco di Catanzaro: "Necessario l’ascolto e l’apporto di tutti, superando gli interessi di parte, per costruire un orizzonte comune”"
L'associazione "Basta Vittime sulla 106" ha invitato i cittadini a visionare il progetto e avanzare "osservazioni capaci di migliorare il progetto"
Il presidente Pennetti ha snocciolato i numeri ed evidenziato la presenza di soli 8 magistrati in servizio sui 12 previsti nella pianta organica
scolacium
"I Catarisano subordinati alle consorterie del Crotonese, ma su Borgia tutti gli appalti e i lavori erano cosa loro"
"Magistratura e forze dell’ordine calabresi restituiscono sicurezza ai territori e libertà ai cittadini e agli imprenditori"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved