Catanzaro double face, il Como ringrazia ed espugna il “Ceravolo” in rimonta

Gabrielloni e Da Cunha ribaltano l'iniziale vantaggio di Vandeputte. Episodio molto dubbio nel finale

Catanzaro dottor Jekyll e mister Hyde. Dopo un primo tempo straordinario, condito dal vantaggio di Vandeputte e che avrebbe potuto vedere un parziale più ampio a favore dei padroni di casa, i giallorossi si fanno rimontare dal Como che si issa al secondo posto in classifica. Nel finale episodio molto dubbio, con un gol di Antonini (su straordinario cross di Fulignati) che viene annullato per fuorigioco. Nessun dramma per i ragazzi di Vivarini, che restano stabilmente in quinta posizione con un corposo vantaggio sul Brescia settimo. 

Primo tempo

Primo tempo

Dopo dieci minuti di generale equilibrio, il Catanzaro sblocca il match al 10’ con Iemmello ma il gol viene annullato per posizione in offside di Biasci. Sull’onda dell’entusiasmo, i padroni di casa continuano ad attaccare e dopo un minuto si rendono pericolosi prima con Scognamillo e poi con Veroli che impegnano la difesa ospite. La reazione (timida) dei ragazzi di Fabregas arriva al 15’ con una conclusione sporca di Strefezza dal limite che si spegne sul fondo. Al 20’ il vantaggio giallorosso con una conclusione di Vandeputte che, dopo una deviazione di Goldaniga, spiazza Semper e si infila nell’angolino basso. La reazione dei lagunari arriva subito dopo: cross di Iovine, Cutrone brucia Scognamillo e stacca di testa colpendo il palo. I ritmi iniziano ad abbassarsi e il Catanzaro controlla agevolmente la gara, ma il Como resta vivo e al 39’ Cutrone, servito da Strefezza, spiazza Fulignati: il gol viene subito annullato per fuorigioco. 

Secondo tempo

A inizio ripresa Roberts manda in campo Barba e Baselli nel tentativo di dare nuova linfa ai suoi, che si rendono subito pericolosi con una conclusione di Gabrielloni intercettata da Antonini. Al 55’ Veroli devia da vicinissimo un tiro di Iemmello sfiorando il gol, ma l’arbitro aveva precedentemente chiamato fallo in area. A quarto d’ora inoltrato arriva il pari degli ospiti: cross dalla sinistra di Sala, il pallone viene sporcato da Sounas e viene agguantato da Gabrielloni che di testa insacca approfittando della dormita di Veroli. Poco dopo, Da Cunha fa tremare lo stadio con una conclusione da fuori che si stampa dritta sul palo. Vivarini manda in campo Ambrosino e Pompetti, ma poco dopo arriva la rimonta del Como: colpo di testa di Cutrone in area all’indirizzo di Cutrone, si genera una mischia e sbuca Da Cunha che fredda Fulignati. Il Catanzaro prova a reagire e al 72’ Sounas prova un tiro-cross che per poco non si insacca. Il tecnico giallorosso rivoluziona la fascia destra e manda in campo Oliveri e D’Andrea, con Situm dirottato sul versante opposto.  

in aggiornamento

(foto in evidenza tratta dai canali ufficiali dell’Us Catanzaro)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved