Calabria7

Catanzaro e Lamezia a confronto: vertice Abramo-Mascaro (SERVIZIO TV)

Riprendono i rapporti istituzionali tra il capoluogo di regione, Catanzaro, e la città in provincia più grande, Lamezia Terme.

Il sindaco di Catanzaro e presidente della Provincia Sergio Abramo, accompagnato dal presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, e dal vicepresidente dell’ente intermedio, Antonio Montuoro, hanno incontrato Paolo Mascaro, sindaco di Lamezia, riabilitato dopo la sentenza del Tar Lazio che nei giorni scorsi ha annullato lo scioglimento del comune della Piana. L’incontro è avvenuto nel palazzo municipale di Lamezia, alla presenza del presidente del consiglio comunale lametino, Salvatore De Biase.
Nel corso dell’incontro sono state affrontate strategie politiche che le due amministrazioni vogliono portare avanti nei prossimi mesi. Un’asse Catanzaro-Lamezia che potrebbe finalmente avviare le basi per la realizzazione di una grande area vasta capace di incidere sull’economia e lo sviluppo dell’intera Calabria.

In alto il servizio TV

La nota del presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo:

Catanzaro e Lamezia Terme riprendono il dialogo che era stato interrotto dal decreto di scioglimento per infiltrazione mafiosa del Consiglio comunale lametino, avvenuto quindici mesi fa. Il sindaco e presidente della Provincia, Sergio Abramo, accompagnato dal vicepresidente dell’ente intermedio, Antonio Montuoro, e dal presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, ha fatto visita al reinsediato primo cittadino della città della Piana, Paolo Mascaro, per esprimere la “grande soddisfazione – ha detto – nel vederlo nuovamente ricoprire quel ruolo che ha sempre svolto con grande competenza e spirito di abnegazione”.

“La costruttiva collaborazione con l’amico Paolo – ha affermato Abramo – è iniziata anni fa. Abbiamo lavorato insieme su importanti temi quali quelli relativi all’ Ato dei rifiuti, all’Atem (Ambiti territoriali del settore della distribuzione del gas naturale), al sistema metropolitano e stavamo portando avanti un discorso sull’area vasta per definire un progetto di sviluppo che unisse le due città sulla base delle proprie specificità. Con il reinsediamento del sindaco Mascaro e con la collaborazione dell’Amministrazione provinciale, che presiedo, sono sicuro che riusciremo a portare avanti i discorsi lasciati in sospeso. Le due città devono compattarsi anche per avere maggiore peso nei riguardi delle decisioni assunte dalla Regione Calabria, è necessario che lavorino insieme per recuperare finanziamenti che negli anni sono andati perduti anche a causa di un debole rapporto fra di esse. Le tematiche su cui è possibile ragionare sono tantissime e oggi sono molto fiducioso perché la stima professionale e personale che mi lega al sindaco Mascaro è molto forte”.

“Assolutamente da rivedere – ha concluso – è la normativa sullo scioglimento dei Comuni per infiltrazioni mafiose. Non è giusto mortificare dei professionisti che decidono di cimentarsi in politica svolgendo con determinazione, impegno e sacrificio il ruolo di amministratori pubblici”.

Già lunedì 11 marzo, alle ore 12, il presidente della Provincia Sergio Abramo e il sindaco Paolo Mascaro si incontreranno nuovamente per effettuare un sopralluogo al parco di Savutano, con lo scopo di recepire le principali esigenze del territorio lametino che serviranno da input per la più efficiente prosecuzione degli interventi.

 

Redazione Calabria 7

 

Articoli Correlati

City Logistics: seminario in Cittadella su vivibilità e sostenibilità dei centri urbani

manfredi

Furgiuele: “Ospedale Lamezia Terme non va annesso”

Matteo Brancati

Provincia Catanzaro, maggioranza: “Stiamo lavorando bene”

manfredi