Calabria7

Catanzaro, il Comune annuncia che nell’estate 2020 il depuratore di Lido sarà una “bomba”

depuratore catanzaro

(D.C.) – Depuratore di Marina: attenzione a non combinare la classica frittata nell’estate più delicata che ci possa essere, quella del 2020 – tra pochissimo in corso oltretutto – dell’annus horribilis funestato dal dannato Coronavirus.

Calma, però, sul punto è necessario precisare in via preliminare un aspetto fondamentale.

I lavori di miglioramento della ‘nota struttura’ di località Verghello vanno effettuati e anche subito. Eccome se è così.

Magari in attesa che il Comune provveda prima o poi, peraltro per come annunciato e promesso da tempo immemore, alla realizzazione di un nuovo impianto.

Ma questa è un’altra storia.

Argomento ormai ‘polveroso’, oseremmo dire.

Intanto, quindi, l’importante è che il vecchio deve continuare ad assolvere in modo efficace e regolare alla sua essenziale funzione nella maniera più efficiente e ‘meno invasiva’ possibile.

Altrimenti saranno ancora dolori per tutta l’area di Lido.

E il motivo è presto detto.

Già la scorsa bella stagione, quando il mostro Covid-19 neppure era nella mente dei divinatori, montò un’aspra polemica e una protesta eclatante dei residenti della zona – con tanto di striscioni critici (eufemismo!) nei confronti di Palazzo Dei Nobili in conseguenza dei miasmi provenienti dalle vasche – al punto che si parlò di danno d’immagine per l’intero quartiere marinaro, da qualche tempo per fortuna tornato a esercitare il ruolo di polo turistico o quantomeno vacanziero del capoluogo.

Ecco perché, di fronte agli sforzi immani compiuti da moltissimi operatori economici del quartiere per cercare di salvare il salvabile malgrado lo tsunami Sars-Cov-2, non sarebbe tollerabile e sopportabile un’ulteriore grossa mazzata dovuta al palesarsi dello gradevolissimo ‘sottofondo olfattivo’ del cattivo odore diffuso…ad libitum nell’aria da un depuratore in evidente ‘affanno’ allorché debba fronteggiare lo smaltimento di tanto materiale di scarto in virtù dell’esponenziale moltiplicarsi delle presenze con il puntuale arrivo dei villeggianti.

Almeno in teoria, ci verrebbe però la tentazione di rassicurare chiunque esclamando: “Tranquilli. No problem!”. Motivo? Semplice: l’assessore comunale alla Gestione del Territorio Franco Longo ha appena fatto diramare in proposito una nota ufficiale attraverso il sito dell’ente di via Eroi con il seguente testo (di cui noi diamo conto unicamente dell’ultimo stralcio della dichiarazione dello stesso componente della Giunta Abramo): “Prosegue ogni giorno l’opera di manutenzione di una struttura che ha decine d’anni alle spalle attraverso un presidio costante mirato a portare a termine gli interventi coordinati con la Regione (citazione d’obbligo quest’ultima da parte di Longo, per carità. Sebbene noi, notoriamente sospettosi e maliziosi quando si tratta di leggere e commentare vicende politiche, come voi lettori di Calabria7 e non solo sapete da sempre, auspichiamo che tale doverosa precisazione non sia utile a scaricare in futuro responsabilità proprie sul vertice della Cittadella in caso qualcosa andasse storto. Ma no, che pensiamo, mah…ndr). Siamo sicuri – prosegue l’assessore – che grazie a questo programma di attività giunto alla seconda fase, l’impianto potrà migliorare ancora di più la sua funzione riducendo pure le emissioni di cattivi odori in vista della stagione estiva (e aggiungeremo noi balneare, ndr)”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Volley, punto pesante per il Soverato

manfredi

Due settimane di ‘Arcobaleno’ per i giovani di Ama

Matteo Brancati

Wanda Ferro (Fdi): “Ministro Bonafede si dimetta dopo rivelazioni del pm Di Matteo”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content