Calabria7

Catanzaro in controtendenza, Abramo: “La Tari ridotta di un altro 3%” 

“Anche quest’anno Catanzaro si conferma il Comune calabrese in cui la tassa dei rifiuti costa di meno per cittadini ed operatori, proseguendo sulla strada già intrapresa con successo a beneficio della comunità”. Lo afferma il sindaco Sergio Abramo, a margine dell’approvazione in Consiglio comunale delle tariffe Tari 2021. “Sulla scorta delle riduzioni riscontrate anno dopo anno – continua il primo cittadino – anche oggi abbiamo dato il via libera ad un ulteriore decremento del tre percento della tariffa. Un dato in controtendenza rispetto agli altri Comuni capoluogo che, affrontando pesanti deficit finanziari, hanno aumentato le tariffe andando a gravare direttamente sulle tasche dei cittadini. Catanzaro è riuscita ad avviare un percorso virtuoso perché è riuscita a far partire il primo Ato in Calabria, a rendere sempre più efficiente la raccolta differenziata, a porre le basi verso la completa autonomia nella gestione del servizio attraverso la realizzazione di un’impiantistica moderna ed ecosostenibile. E’ sotto gli occhi di tutti che, grazie ad una attenta programmazione, sulle nostre strade non ci sono cumuli di rifiuti che rappresentano un danno enorme per il decoro e l’immagine di una città. E’ un aspetto che forse si tende a banalizzare, e che è costato tanti sacrifici: vorrei chiedere ai cittadini delle altre province, cosa pensano delle loro comunità invase da spazzatura? Posso dire con orgoglio che, in questo campo, gli obiettivi più importanti sono stati centrati dall’amministrazione che potrà guardare con fiducia al futuro, migliorando sempre di più i servizi e consentendo maggiori risparmi agli utenti”.

Approvati tutti i punti all’ordine del giorno

Il Consiglio comunale è tornato a riunirsi al Palazzo di Vetro approvando tutte le pratiche poste all’ordine del giorno. I lavori dell’assemblea, presieduti da Marco Polimeni, hanno avuto inizio con la surroga del consigliere comunale dimissionario, Demetrio Battaglia, a cui è subentrato in aula Andrea Critelli. Successivamente è stata approvata, con 18 voti favorevoli e due contrari, la presa d’atto del Piano economico finanziario del servizio integrato di gestione rifiuti per l’anno 2021, delibera illustrata dall’assessore all’Ambiente, Lea Concolino. Al dibattito hanno partecipato i consiglieri Sergio Costanzo, De Sarro, Merante, Pisano, Critelli, Belcaro, Ursino, Levato e, in chiusura, il sindaco Abramo. Relazionata dal primo cittadino anche la pratica con cui, recependo la proposta dell’Agenzia del Demanio, si è dato il via libera, all’unanimità, all’allocazione – nell’area già concessa nella zona Giuliveto – del Comando della Guardia di Finanza, degli alloggi di servizio, della Direzione regionale e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Il consigliere Angotti è intervenuto per esprimere il parere positivo delle commissioni di riferimento. Disco verde, poi, per tre delibere inerenti debiti fuori bilancio e per la pratica riguardante le tariffe Tari 2021. Il Consiglio comunale ha approvato, infine, all’unanimità, l’atto di indirizzo, su proposta della consigliera Manuela Costanzo, avente ad oggetto il pagamento delle indennità covid al personale del comparto sanitario calabrese.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Calabria in fiamme, Lega: “Momento di cordoglio, responsabilità e determinazione”

Mirko

Accesso Marca disabili, Abramo: “Chiesta rimozione ostacoli”

Mirko

Rifiuti,”Se Comune Reggio non cambia strategia potrebbe subire danno economico”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content