Calabria7

Catanzaro: “Mancava solo il bollo di Striscia la Notizia”

Mancava solo il “bollo” di Striscia la Notizia. Catanzaro è ultima in Italia in fatto di trasporti ferroviari”.

Lo scrive in una nota il consigliere comunale e capogruppo di Fare per Catanzaro, Sergio Costanzo.

“Il servizio mandato in onda ieri – si legge nella nota – dal programma satirico di Antonio Ricci è stato impressionante, sembrava di essere in uno sperduto Paese del Medioriente e invece eravamo in quello che era il Capoluogo di Regione.
Lo stato in cui è ridotta l’ex stazione di Sala e il deserto di Germaneto, a cui aggiungeremmo lo squallore di un sabato sera desolato su corso Mazzini, ci offrono lo spaccato di quello che è diventata la città nell’era di Abramo. La città degli ultimi posti. Ultimi come trasporti, ultimi come presenze turistiche, ultimi come politiche ambientali, ultimi come sicurezza delle scuole.
Faremo, faremo, faremo. Ci dispiace per l’ottimo dirigente De Marco che si sforza di sostituirsi ad un sindaco senza idee (e che non ha avuto nemmeno il coraggio di metterci la faccia nel servizio televisivo), ma ormai nessuno crede ai programmi futuristici.
Venti anni non sono bastati ad Abramo per risollevare Catanzaro. Ne vorrebbe altri venti. La verità nuda e cruda è che questo sindaco non ha più nulla da dire, vivacchia solo di luce riflessa e dei meriti altrui. Ora ci risponderà che tra qualche anno ci sarà la metropolitana. Sulla quale bisognerà fare una grande operazione di verità per smascherare le bugie e i trucchetti del piccolo prestigiatore del Comune. L’idea del Pendolo è tutta merito del sindaco Olivo, della geniale intuizione dello studio Angotti e dall’assist finanziario dell’allora presidente Loiero. Io non amo certo l’ex Governatore Scopelliti, ma non possono per onestà non ammettere che egli ha mantenuto il finanziamento ed appaltato l’opera. Ed è stato l’attuale governo regionale, a trazione Oliverio ad avviare i lavori e ad incrementare il progetto con l’accordo di programma per le opere complementari( parcheggi ect ect).Cosa ha fatto Abramo in tutto questo? Nulla, assolutamente nulla, salvo tentare di accreditare meriti inesistenti.
Catanzaro divenuta palcoscenico di Striscia la Notizia merita una svolta. Prima arriverà, meglio sarà” – conclude Costanzo.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid19, ristoratori catanzaresi fra poco a colloquio con Abramo e finora con Orsomarso alla radio

Danilo Colacino

Asp Cosenza, lettera aperta di Sapia su privatizzazioni postazioni 118

Mirko

Tirocinanti calabresi, Di Natale: “E’ il momento di tutelarli”

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content