Calabria7

Catanzaro, muore Pino Canino: il cordoglio della politica

Pino Canino

Scomparsa del dirigente provinciale Pino Canino: la commozione e il ricordo dell’ex presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno

 “Trovare le parole per esprimere l’immenso dolore che provo nel dover dire addio a Pino Canino è un’impresa impossibile, quasi quanto quella di far quadrare i conti della Provincia di Catanzaro in seguito all’entrata in vigore della legge di riforma dell’Ente. Invece, il nostro Pino – straordinario dirigente del settore Ragioneria di Palazzo di Vetro, e di tanti Comuni in giro per la Calabria soprattutto sciolti per presunte infiltrazioni mafiose – quei maledetti numeri li faceva sempre tornare: anche quando le risorse si assottigliavano e i fondi traballavano ai dipendenti dell’Amministrazione provinciale non è mai mancata la serenità della retribuzione. A perdere un elemento eccezionale per preparazione, bravura e umanità non è solo la Provincia di Catanzaro, ma tutta la Pubblica Amministrazione che Pino ha servito con passione abnegazione, fino alla fine. Io perdo un caro amico, alla cui assenza non riuscirò a rassegnarmi”.

E’ quanto afferma l’ex presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, nel salutare Pino Canino, dirigente del settore Ragioneria scomparso questa mattina dopo aver lottato strenuamente contro la malattia, alla guida del Settore Risorse Finanziario anche dal 2014 al 2018, durante il suo mandato amministrativo. “In questo momento di profonda commozione i ricordi della strada percorsa assieme nei preziosi anni della collaborazione mi proiettano davanti agli occhi l’immagine di un uomo mite, gentile, sempre sorridente e disponibile, pronto alla mediazione per la risoluzione dei problemi, aperto al confronto nell’interesse della Provincia che è stata casa, così come i suoi dipendenti sono stati famiglia – racconta ancora Bruno -.

Con l’immancabile sigaretta a farci compagnia, portata con la stessa eleganza del suo incedere signorile, abbiamo affrontato nottate e riunioni fiume, come quelle condotte a Roma, nel direttivo dell’Upi ai tempi dell’applicazione della Legge Delrio che riduceva all’osso i trasferimenti statali, o ai combattuti tavoli regionali per strappare i protocolli per le risorse destinate alle funzioni residuali: mi è stato al fianco nelle trattative e nei momenti più duri, con lealtà, competenza e rispetto. Come solo un vero amico sa fare. L’amico divertente dei momenti conviviali che non sono mancati, perché Pino sapeva fare squadra come solo le persone grandi sanno fare, diventando un punto di riferimento che mancherà alla Provincia di Catanzaro, e a quanti l’hanno conosciuto e gli hanno voluto bene.

Alla moglie, ai figli Maria, Carmine e Matteo, un sincero e affettuoso abbraccio: il cordoglio non basta a colmare quel vuoto che ci lascia. Ma il suo esempio e i suoi insegnamenti umani e professionali – conclude Bruno – che sono patrimonio di chi lo ha incrociato ci accompagneranno nella consapevolezza che ogni volta che lo ricorderemo, lui ci starà sorridendo sotto i baffi, sorseggiando un caffè in vetro”.

Il dolore del presidente della provincia di Catanzaro, Sergio Abramo

“Stamattina ci ha salutato per sempre il nostro dirigente del settore Finanziario, Pino Canino. Sin dal mio primo giorno alla guida dell’Ente, ho trovato in lui un affetto fraterno di quelli che solitamente caratterizzano le amicizie solo dopo lunghi anni. Il dolore per la sua perdita è incolmabile. La sua capacità di infondere sempre sicurezza e serenità era il valore aggiunto che offriva alle nostre lunghe giornate di lavoro, rendendo piacevoli anche le ore trascorse davanti ai pc oppure quelle che si susseguivano tra una riunione e un’altra, che non potevano iniziare se prima non si beveva, tutti insieme, il caffè. Mancherà tutto di lui. Il suo sorriso sempre e comunque stampato sulla labbra ci lascia tanti insegnamenti, che personalmente custodirò come un bene prezioso.

Mancherà la certezza di avere qualcuno accanto in modo sincero, mancherà la sua voglia di fare sempre di più e sempre meglio, mancherà la sua bontà e la sua gentilezza, il suo dolce rigore e la sua eleganza. Va via un uomo coraggioso, che ha lottato come un guerriero fino all’ultimo istante contro un male atroce. E’ rimasto attaccato alla vita fino a quando non ha dovuto dirci addio, tante erano le cose che ancora sentiva di dover fare. Con grinta inesauribile ha continuato a guardare al domani, senza perdere mai la speranza di poter uscire dal buio del tunnel. Un abbraccio pieno di affetto lo rivolgo ai suoi tre figli. A Matteo, di cui mi parlava spesso come di un mio grande estimatore, a Maria e a Carmine, alla moglie e alla sua amata nipotina. Volergli bene è stato semplicissimo così come dimenticarlo sarà impossibile. La Provincia perde un lavoratore impagabile, tutti noi perdiamo un amico speciale e un uomo straordinario”.

Il saluto dei consiglieri provinciali, dei dirigenti e dei dipendenti della Provincia di Catanzaro per la scomparsa del dirigente Pino Canino

“Per tutti noi oggi è una giornata terribilmente dolorosa. La scomparsa di Pino Canino lascia un vuoto incolmabile. Sarà impossibile dimenticare la signorilità con cui compieva ogni suo passo. Ci mancheranno il suo affetto e il suo sorriso. Per molti di noi è stato una guida, per altri un collega insostituibile, per altri ancora un amico con cui condividere pezzetti di vita anche al di fuori del lavoro. In tutti, in ognuno in modo diverso, ha lasciato un segno indelebile e un ricordo che non smarriremo mai. Rivolgiamo alla sua cara famiglia il nostro più caloroso abbraccio”.

Il cordoglio dell’on. Wanda Ferro

Cordoglio per la scomparsa di Pino Canino, dirigente del settore finanziario della Provincia di Catanzaro, è stato espresso dalla deputata Wanda Ferro, già presidente dell’ente intermedio. “Sono profondamente commossa per la scomparsa di un uomo dalle grandi qualità umane e professionali, che mi ha affiancato con competenza e serietà, rappresentando un punto fermo, negli anni in cui ho avuto l’onore di guidare l’Amministrazione provinciale. La sua capacità di affrontare con sicurezza e fiducia le problematiche più complesse non è bastata a vincere la sfida più difficile, che ha affrontato con coraggio, contro una malattia spietata.  Ai suoi familiari rivolgo un abbraccio affettuoso”.

Il cordoglio del consigliere Sergio Costanzo

Speravo tanto affinché  la tenacia e la forza di volontà che contraddistingueva Pino, avessero la meglio sul male che lo aggrediva giorno dopo giorno. Un male atroce per il quale non è valsa la sua forza di volontà e nulla hanno potuto i medici. Lo ricordo con stima, affetto e commozione unendomi al dolore della famiglia in questo triste e doloroso momento. Era un dirigente di straordinaria capacità che ha servito la Provincia con grande passione e competenza. L’ho conosciuto e apprezzato per le sue grandi doti umane e professionali messe sempre al servizio dell’istituzione che rappresentava e della collettività. L’ente sovra comunale perde un dirigente competente   apprezzato per il suo equilibrio e la sua disponibilità a ricercare sempre le determinazioni giuste nell’interesse del bene comune. Lo ricorderò sempre con  stima, affetto e commozione esprimendo la mia sentita vicinanza  al dolore dei figli  della moglie e dei familiari tutti.

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE POLIMENI A NOME DEL CONSIGLIO

Il presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, a titolo personale e a nome dell’intera assemblea di Palazzo De Nobili, ha espresso “il sentito e sincero cordoglio per la scomparsa di Pino Canino, dirigente al Bilancio della Provincia di Catanzaro”. “Un uomo, un professionista, una persona perbene, attenta e preparata, sensibile a qualsiasi problema gli si presentasse davanti”, ha detto Polimeni. “Pino Canino è stato un punto di riferimento alla Provincia per tantissimi amministratori, dipendenti e consiglieri. Ho avuto modo di apprezzarne la professionalità quando sono stato consigliere provinciale. E lo stesso hanno fatto tanti altri miei colleghi consiglieri che l’hanno conosciuto quando sono stati, ora o in passato, sugli scranni di Palazzo di Vetro”. “Alla famiglia, ai figli, verso i quali sono legato da affetto e amicizia sinceri – ha concluso Polimeni – rivolgo solidarietà e vicinanza. Pino mancherà a tutti”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Oliverio: “Al via collegamento Alta Velocità da Sibari a Bolzano”

Mirko

Vini contraffatti, dall’Università della Calabria arriva l’etichetta che protegge dalle truffe

Damiana Riverso

Viabilità, sopralluogo Anas e prefetto Vibo Valentia sulla SP 23

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content