Calabria7

Catanzaro, Opposizione su Educandato Accademia: “L’ennesima brutta figura”

Comune Catanzaro

“L’ennesima brutta figura dell’Amministrazione Abramo.

A distanza di due anni dalla prima delle cinque inaugurazioni dell’Educandato, nemmeno questa volta l’Accademia di Belle Arti inizierà il suo anno accademico nella sede indicata. Una vergogna, se si considera che ancora una volta il Comune ha annunciato l’inizio delle lezioni il prossimo 10 novembre, beccandosi l’ennesima smentita dell’Accademia. Altro che Amministrazione modello della Calabria. Se gli altri Comuni sono in dissesto, a Catanzaro è la città ad essere in dissesto, con l’acqua inquinata, il depuratore che dispensa profumo, le montagne di rifiuti per le strade.”

Lo affermano in una nota i consiglieri comunali Nicola Fiorita, Gianmichele Bosco, Sergio Costanzo, Cristina Rotundo, Fabio Celia, Roberto Guerriero, Lorenzo Costa e Libero Notarangelo.

“Che bisogno c’era di inaugurare una sede ancora non pronta e priva di tutte le autorizzazioni nell’ottobre del 2017? Solo propaganda per questa campagna elettorale permanente che vede una persona sola a piegare ai suoi capricci una città. Due anni durante i quali i pretoriani di Abramo si sono affannati con comunicati stampa ad annunciare l’“imminente apertura” dell’Educandato. Noi pensiamo che di questa vicenda debba interessarsi la Corte dei Conti sia per i danni erariali prodotti dal ritardo di due anni, anche in ragione del fitto che l’Accademia deve pagare alla Provincia per i locali di Mater Domini, sia per quanto riguarda le spese sostenute in maniera mascherata come contributi per le varie inaugurazioni elettorali. La città deve dire basta alle bugie di Abramo e della sua giunta. Vadano a casa il prima possibile”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Degrado Villa Margherita: c’è una qualificata proposta di gestione

nico de luca

Coronavirus in Calabria, record di morti: 16 nelle ultime 24 ore

Damiana Riverso

Gratteri: “La ‘ndrangheta è sempre più infiltrata nella pubblica amministrazione”

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content